cerca

IL FUTURO DELL'ITALIA

Totoministri: Cuperlo dice no all'Istruzione, Finocchiaro in pole per le Riforme

Caos sulla riforma del voto Pd e Pdl sempre più lontani

Non c'è dubbio, se c'è una cosa che caratterizza già il governo di Paolo Gentiloni, quella è la velocità. Velocissimo è stato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ad assegnare l'incarico al nuovo presidente del Consiglio. E velocissimo è stato il neopremier a mettersi in campo e lavorare per la nuova squadra.

Le caselle, a quanto si apprende, si stanno lentamente riempiendo. Anche perché non ci saranno grandi stravolgimenti rispetto all'esecutivo di Matteo Renzi. Agli Esteri la partita è sempre tra Piero Fassino e Carlo Calenda. Anche se il blog collettivo Voci di Palazzo, avanza altri due nomi: quello di Angelino Alfano e quello di Pier Ferdinando Casini (ma solo nel caso in cui Gianluca Galletti dovesse lasciare l'Ambiente). 

Fantapolitica, probabilmente. Più attendibile invece la candidatura di Anna Finocchiaro al ministero delle Riforme al posto di Maria Elena Boschi. Mentre Gianni Cuperlo, cui sarebbe stata proposta la poltrona dell'Istruzione, ha cortesemente detto di No. In ogni caso la lista sarà pronta per domani e il governo Gentiloni potrebbe già giurare in serata. Al più tardi martedì mattina. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

"Lei è la sindaca?" La Merkel snobba Virginia Raggi

De Luca ci ricasca e chiama "chiattona" la consigliera M5s Valeria Ciarambino
Dentro Westminster, il panico durante l'attentato di Londra
Londra, dopo l'attacco a Westminster turisti bloccati per ore sul London Eye