cerca

IL FUTURO DELL'ITALIA

Il referendum non cambia niente Ecco il sondaggio che fa sperare i nemici del MoVimento 5 Stelle

Beppe Grillo pensa in grande: C'è uno spiraglio per un governo 5 Stelle

Cambiare tutto per non cambiare niente. Il governo guidato da Paolo Gentiloni avrà il compito di guidare il Paese nei prossimi mesi, ma è chiaro che ormai le forze politiche, dal Pd al M5S, passando per Forza Italia stanno già pensando a come organizzarsi in vista dell'appuntamento elettorale.

In tal senso il sondaggio di Nando Pagnoncelli pubblicato stamattina dal Corriere della Sera sembra delineare uno scenario che farà sicuramente felice i nemici del MoVimento 5 Stelle. Il voto del 4 dicembre, infatti, non ha avuto alcun impatto sulle intenzioni di voto. Il M5S resta primo partito, dopo quello degli astensionisti, con il 31,5%, segue il Pd (29,8%) e, al terzo posto, Forza Italia e Lega all’11,9%, seguiti da Fratelli d’Italia con il 4,8%, Area popolare 3,8% e Sel-Sinistra italiana con il 3,2%. Tradotto: se come sembra le principali forze politiche dovessero accordarsi su una legge elettorale proporzionale con un premio di maggioranza minimo (ma non decisivo), i grillini non avrebbero i numeri per governare e rimarrebbero facilmente "vittime" di un nuovo esecutivo di larghe intese che corre lungo l'asse FI-PD.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

L'ultima verità di Schettino: "Sulla Concordia fino all'ultimo minuto"

Occhiali scuri e cappellino, così rapinava i negozi a Roma
San Severo, spari contro le auto della polizia inviate per l'emergenza criminalità
Due valanghe sugli sciatori, tragedia in Val d'Aosta