cerca

Alitalia volerà a 5 stelle

Etihad al lavoro per il restyling. Spunta l’ipotesi di una compagnia di super lusso

Alitalia volerà a 5 stelle

Alitalia not sure it can honour flights

C’è un futuro da 5 stelle per la nuova Alitalia. Etihad vorrebbe trasformare la ex compagnia di bandiera in un vettore di super lusso, orientato a un target molto esigente che ama viaggiare nel massimo del comfort, e con operatività soprattutto nel lungo raggio. Secondo quanto risulta a Il Tempo, la compagnia di Abu Dhabi starebbe già lavorando a questo piano. Anzi sarebbe proprio con questo obiettivo che ha acquisito il 49% di Alitalia.

Super lusso significa coccolare il passeggero da quando esce di casa al momento in cui arriva nell’albergo della sua destinazione. Chi viaggerà con Alitalia, nelle classi top, avrebbe a disposizione una macchina con autista che lo verrebbe a prelevare a casa. Nessuna fila al check-in o alla sicurezza perchè avrebbe una corsia preferenziale, un servizio dedicato. Le valige verrebbero prese in consegna e il passeggero se le ritroverebbe nella stanza dell’albergo della sua destinazione.

Questo percorso accelerato, costruito proprio per evitare di dover arrivare fino a quattro ore prima del volo, consentirebbe di risparmiare anche tre ore di tempo.

Durante il volo, programi di intrattenimento su grandi televisori al plasma e anche la possibilità di farsi la doccia.

Questo non significherebbe la scomparsa della classe economy ma anche questa diventerebbe più confortevole. Ovvero una distanza maggiore tra le file di poltrone che consentirebbero di allungare le gambe per riposare in modo più comodo. La logica è di mettere il passeggero al centro del progetto. Tutto il contrario delle low cost che hanno un modello di business basato sul volume del traffico. D’altronde è la prima volta dopo anni di crisi nera che in Alitalia c’è un piano strategico in cui si parla di crescita e investimenti.

Questo restyling dovrebbe essere accompagnato dallo «svecchiamento» della flotta aerea. Molti aerei porebbero venire dalla Boeing. In particolare il favorito sarebbe il Boeing 787 che ha la caratteristica di essere molto innovativo e con una tecnologia più avanzata che consente un risparmio di carburante del 20%. Sono velivoli più leggeri che impiegano fibre di carbonio per più del 50% e che possono cntenere fino a un massimo di 250 persone.

Oltre ai Boeing anche l’arrivo di Airbus che possono contenere fino a 600 passeggeri.

La nuova strategia di Alitalia e il suo posizionamento nella fascia alta potrebbero avere anche un impatto positivo sull’intera area di Fiumicino. Lo scalo della Capitale resterebbe privilegiato ma sarebbe necessario allora un forte investimento nelle infrastrutture aeroportuali.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano volo [VIDEO]

Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari
Il crollo in diretta: ecco il video della voragine sull'Appia