cerca

E negli stand si mischiano Vasco, Sandokan e la Folgore

E negli stand si mischiano Vasco, Sandokan e la Folgore

B_A_WEB

Ci sono le bandierone di Alleanza Nazionale che campeggiano nello stand della Fondazione omonima ma anche il cocktail bar e la norcineria, i fritti, i prodotti tipici e la bancarella dei gadget (trionfano quelli targati Folgore).

Atreju non è solo politica e dibattiti, ma è soprattutto un luogo di incontro di generazioni di militanti, anime diverse impegnate nel faticoso percorso di rifondazione del centrodestra italiano. Nostalgia e proposta, radici e futuro. Ecco allora il muro dei «Pirati senza tempo», curioso Pantheon dedicato agli «irregolari della storia», personaggi reali e fantastici (lo stesso Atreju viene dalla Storia infinita ) serbatoio di ispirazione per la costruzione della destra moderna. Tutti raccolti sotto un unico comun denomitatore: la vita, anche immaginaria, votata al coraggio senza dogmi. Ecco spuntare sul murale Vasco Rossi e Sandokan, San Francesco e il pirata dei Caraibi Jack Sparrow, Giovanna D’Arco e la vendicatrice di Uomini che odiano le donne Lisbeth Salander, Giordano Bruno e il calciatore ribelle Gigi Meroni, Baudelaire e Corto Maltese, Ciceruacchio e Capitan Harlok.

E nonostante i forfait dei big democratici la macchina di Atreju va avanti. In serata si è parlato di legalità e lotta alla corruzione con il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffeale Cantone, i giornalisti Michele Santoro e Filippo Facci, e il deputato di Fratelli d’Italia-An Edmondo Cirielli. «Abbiamo attivato numeroi meccanismi di controllo per verificare come le amministrazioni stanno attuando la legge e ad oggi devo dire abbastanza male - ha detto Cantone - molte amministrazioni hanno visto questi obblighi come gli ennesimi oneri di carattere burocratico. La trasparenza fatta bene - ha continuato - è il vero antidoto alla corruzione». Un caso su tutti, quello dell’Expo. «A Milano sto verificando uno spaccato interessantissimo - ha continuato - come funziona il meccanismo degli appalti, di cosa spesso c’è dietro questi nomi. Stiamo controllando carta per carta, un lavoro complicatissimo con la Guardia di Finanza per evitare che l’ennesima grande opera italiana sia ricordata come l’attività di personaggi di altri mondi che continuano a fare corruzione».

Oggi in programma eventi a partire dalle 16, preceduti (ore 10) dall’assembea di Gioventù nazionale. Alle 18 parola al ministro del Lavoro Poletti, Renato Brunetta, Maurizio Sacconi e Gianni Alemanno. Alle 19 «Il diritto e il dovere» con Ivan Scalfaroto e Alfredo Mantovano, alle 21 il premio al generale di brigata Umberto Rapetto.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina

Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello
Ostia, giornalista aggredito da Roberto Spada