cerca

Napolitano: conciliare famiglia e lavoro

Napolitano: conciliare famiglia e lavoro

Mimose all'ingresso del Quirinale per la festa della donna

Stop alla violenza sulle donne. Nel discorso pronunciato al Quirinale per la cerimonia in occasione della festa della donna, il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, ha voluto stigmatizzare i casi di cui è piena la cronaca italiana anche più recente. Napolitano ha puntato il dito contro "l'esposizione alla violenza e alla furia omicida" di donne a causa dei loro uomini, ad indicare "una visione proprietaria e distruttiva degli affetti". "Certe orribili, recenti e anche recentissime cronache - ha detto il presidente della Repubblica - potrebbero indurci a ripartire dai fondamentali", viste "le minacce che la società riserva alle donne".
 

"Conciliare si può". Il capo dello Stato ha auspicato un maggiore ricorso all'istituto dei congedi parentali per entrambi i genitori per aiutare la donna a conciliare meglio l'impegno sul lavoro con quello in famiglia. E' una "conciliazione che si può realizzare anche con l'introduzione di congedi parentali distribuiti fra i due genitori", ha detto rifacendosi a quanto appena sottolineato nel corso di una cerimonia al Quirinale da parte del ministro del Lavoro, Elsa Fornero. Purtroppo, ha aggiunto, "esistono ancora delle resistenze culturali da superare, è una trasformazione lenta anche se già avviata".

 
"Una riforma del lavoro che possa dare più sicurezza economica ai giovani, favorirebbe una maggiore propensione ad avere figli. Una società che non genera più figli, diventerebbe una specie in via di estinzione. Un segnale di malessere e propensione al declino. L'idea che il lavoro scoraggi la maternità deve essere rovesciata", ha detto ancora Napolitanoche ha sollecitato le Istituzioni per "una maggiore partecipazione delle donne al mercato del lavoro".


Il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, al Quirinale ha proposto che "quote rosa presenti nei Cda delle aziende siano estese alle aziende partecipate e pubbliche". Inoltre "è mio intendimento intervenire contro la pratica delle dimissioni in bianco", ha detto il ministro, usando anche gli strumenti legislativi al momento all'esame del Parlamento. Si tratta, ha aggiunto, "di un fenomeno che colpisce gran parte delle donne lavoratrici".
 

A parità di istruzione per le donne "le retribuzioni sono di regola più basse rispetto agli uomini e le carriere meno avanzate", ha ricordato il ministro, evidenziando per questo la necessità di rendere "effettiva" la conciliazione dei tempi di lavoro e di famiglia. "Una misura da adottare può essere quella del congedo parentale per entrambi i genitori", ha proposto Fornero.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda