cerca

«Via i soldi alla Montalcini»

Lo annuncia il capogruppo del Carroccio al Senato Roberto Castelli, nel corso di una conferenza stampa per presentare le modifiche alla Finanziaria.
La cifra stanziata nel decreto a favore della fondazione è di tre milioni di euro e la Lega propone, spiega il senatore Stefano Polledri, «di trasferire queste risorse al centro San Raffaele di Milano, in particolare al settore neuroscienze».
«È un polo di eccellenza - continua l'esponente del Carroccio - e basterebbe davvero poco per aiutarli a raggiungere obiettivi importanti. Il dipartimento infatti studia, tra l'altro, la cura delle paralisi da infortunio attraverso l'uso delle cellule staminali». E dunque, aggiunge Polledri, «da parte nostra non c'è alcun intento persecutorio. Noi stimiamo Montalcini». Quello che però non piace alla Lega è il legame fra il premio Nobel e la politica, che il presidente dei senatori Roberto Castelli definisce «un mercimonio immorale».
Non ci sta Carlo Leoni (Sd): «Non bastava Storace, ora anche la Lega si scaglia contro il premio nobel Rita Levi Montalcini. Si tratta di posizioni oscurantiste che dimostrano un accanimento verso una persona che ha dato tanto al nostro Paese e che è un esempio di modernità culturale e di libertà di pensiero».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni