cerca

Montezemolo: «Tornati al punto di partenza»


«Non ho capito perché siano stati necessari tutti questi incontri di tre giorni - ha commentato - per tornare a dove si era».
Per Montezemolo, comunque, l'accordo siglato «è condivisibile» anche se il lavoro non è certo terminato.
«Il Paese corre poco - ha spiegato - . Sono le imprese ad avere il grande merito e l'orgoglio di essere le vere protagonista della crescita. Il Paese, per il resto, è fermo. Ha una grande difficoltà ad affrontare e risolvere i problemi, si è alla ricerca di continui compromessi».
«Credo - ha aggiunto - che la grande sfida a cui sia chiamata una classe dirigente e politica per dimostrare di essere all'altezza della situazione, sia quella di affrontare la riforma dello Stato. Senza questo, tutto il resto passa in secondo piano».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta