cerca

Tav, è braccio di ferro tra Agi e Di Pietro


Il Tar aveva sospeso le revoche. Ma il governo, insieme a Fs, ha impugnato la decisione di fronte al Consiglio di Stato e ha vinto. O almeno così dice. Secondo l'Associazione grandi imprese, infatti, il Consiglio di Stato «non ha riconosciuto la legittimità delle revoche», ma «preso atto dell'impegno assunto da Rfi e Tav di non richiedere la restituzione delle anticipazioni versate ai Consorzi nonché della pendenza di ulteriori giudizi risarcitori, si è limitato a non ritenere più sussistenti i presupposti per confermare la sospensione».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500