cerca

Napolitano difende i senatori a vita: «Indegno attaccare la Montalcini»

Ma dopo gli ultimi attacchi di Francesco Storace, centrati su Rita Levi Montalcini, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha rotto gli indugi. E ieri ha tuonato: «Mancarle di rispetto, infastidirla, tentare di intimidirla è semplicemente indegno».
Storace ha reagito. Ha definito l'indignazione del capo dello Stato «fasulla», data a richiesta. Ha rivendicato il diritto di criticare il comportamento politico dei senatori a vita e ha invitato Napolitano «a stare zitto nel dibattito politico». Altri esponenti del suo movimento, la Destra, hanno sostenuto la stessa tesi. Per il resto c'è stato un silenzio-assenso corale sulla reprimenda del capo dello Stato, a conferma dell'impressione diffusa che Storace stavolta abbia esagerato.
«Cari ragazzi — ha detto Napolitano — voi tutti dovete sapere che abbiamo qui con noi una grande scienziata, una donna di alto sentire democratico e merito civile. Il mio predecessore al Quirinale l'ha nominata senatrice a vita e non poteva esserci una scelta migliore. Quindi mancare di rispetto, tentare di intimidire la professoressa Rita Levi Montalcini, che ha fatto tanto onore all'Italia, è semplicemente indegno».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incidente in fabbrica, un fiume di succo di frutta invade la città

Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce
Lei è la sindaca? La Merkel snobba Virginia Raggi