cerca

Udc: ai militari l'opzione sulle abitazioni di servizio

La proposta è stata avanzata dal senatore Maurizio Eufemi, che ha presentato alcuni emendamenti al decreto sulla privatizzazione del patrimonio immobiliare pubblico, in discussione in commissione Finanze. In sostanza Eufemi chiede di aumentare il numero degli alloggi delle forze armate da immettere sul mercato, includendovi gli alloggi di servizio che si trovano al di fuori di caserme, aeroporti e altre infrastrutture militari. Gli emendamenti di Eufemi prevedono che i militari che occupano come inquilini questi alloggi per motivi di servizio possano acquistarli dall'amministrazione della Difesa.
Eufemi propone anche di sanare la situazione di chi occupa senza titolo gli alloggi militari: costoro, se risulteranno in regola con il pagamento del canone di affitto e delle altre spese, potranno esercitare un diritto di opzione per l'acquisto di un alloggio delle forze armate. Il senatore dell'Udc prevede anche la sospensione delle procedure di sfratto fino a quando non sarà completato il programma di dismissione. Con queste misure il numero degli alloggi delle forze armate messi sul mercato dovrebbe raddoppiare passando da tremila a seimila. «Le mie proposte di modifica - ha spiegato Eufemi - vanno nel senso di una salvaguardia degli attuali occupanti degli alloggi, che hanno consacrato la loro vita al servizio del Paese e alla difesa delle istituzioni democratiche».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni