cerca

di GIULIA CERASOLI LUCIA ANNUNZIATA critica Alda D'Eusanio promossa in prima serata ...

E tutto questo solo perché alza l'ascolto puntando sulla morbosità.
Insomma, nel giorno in cui il presidente di viale Mazzini dice basta alla tv dei nude look e delle belle statuine in bikini mute, facendo approvare dal CdA una delibera che stabilisce un cambiamento di rotta nella rappresentazione delle donne in televisione, con un'attenzione speciale all'immagine e al linguaggio, ecco che le tocca però approvare un piano-palinsesti in cui la D'Eusanio, multata e minacciata di licenziamento per aver violato tutti i codici di comportamento previsti a causa della volgarità del suo programma, viene ora promossa in prima serata su due reti, quasi fosse il volto-immagine di tutto il servizio pubblico. La bocciatura del presidente-donna arriva quindi mascherata da richiamo, ma in realtà è una presa di posizione critica, visto che viene messa a verbale nel comunicato ufficiale. Lucia infatti esprime «preoccupazione sulla scelta di ampliare, in prima serata, lo spazio dedicato al reality show con una nuova collocazione sulla prima rete», ovvero il nuovo programma di Alda D'Eusanio. Poi se la prende con Vespa, per la mancanza di «un'indicazione decisiva di innovazione nell'area dell'approfondimento e dell'informazione» nella seconda serata su Raiuno. Quindi la promozione della D'Eusanio e l'assenza di alternative a Vespa (vedi Santoro) sono per l'Annunziata «elementi non positivi che rilevo nella proposta relativa al palinsesto autunnale», che però spera (troppo poco per An) possano cambiare.
Per il resto il CdA di ieri ha visto un attivissimo dg portare a buon fine tutto quello che il suo predecessore aveva lasciato a metà. Dopo aver comunicato il suo piano (completato) dei corrispondenti esteri, Cattaneo ha presentato il bilancio 2002, che si chiude con un utile di circa 5 milioni di euro. Il margine operativo lordo (Mol) è invece di 300 milioni di euro, con un incremento dei ricavi dello 0,8% e dei costi operativi dello 0,6%. Il consiglio ha inoltre approvato, sempre all'unanimità, il piano industriale del triennio 2003-2005. Piano industriale che prevede anche la ridefinizione delle tre reti, ma che Cattaneo sembra considerare già superato (in parte avviato da Saccà), visto che prevede di presentarne un altro entro dicembre. Il Cda ha poi esaminato i piani di produzione e trasmissione del 2003. Mentre il Tg2 ieri ha tuonato contro la direzione di rete di Marano, chiedendo garanzie di traino e assicurazioni sul progetto di trasferimento in massa a Milano, Tommaso Genisio è stato nominato nuovo direttore del Centro di produzione di Torino. Anche questa decisione è stata presa all'unanimità. Nella riunione è stato dato anche il via libera a due fiction, ovvero «La stagione dei delitti», con Barbara De Rossi, che andrà in onda su Raidue e «Amanti segreti», che invece sarà trasmessa da Raiuno e avrà come protagonista Monica Guerritore, attuale fidanzata dell'ex presidente della Rai Zaccaria.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni