cerca

Latina, la destra fa la parte del leone e in diversi comuni scalza la sinistra

Altro successo a Lenola con identico effetto e numeri record per De Filippis, conferma a Ponza con Pompeo Porzio. E non è tutto: scalata a Priverno da anni in mano alle sinistre con Macci a capo di una lista civica, una costola della destra. Ballottaggio in vista per Sezze e Formia, i due centri al di sopra di 15 mila abitanti. A Sezze la sfida è tra Lidano Zarra, candidato di sei liste civiche nate da una spaccatura nel centro-destra, attestato al 40% e Giovambattista Giorgi del centro-sinistra, vecchia figura storica con radici nell'ex Pci che ha il 30% dei voti. Giuseppe Ciarlo, candidato della destra, regge bene il confronto con il capo carismatico delle sinistre pur soffrendo della spaccatura nella Cdl. Ballottaggio anche a Formia tra Giuseppe Simenone, candidato della destra e Sandro Bartolomeo espressione della sinistra che lo supera di qualche punto. Anche su Simeone l'effetto negativo di una divisione nella Cdl a tutto vantaggio della sinistra. Nel Viterbese a Vignanello ha vinto l'Ulivo con Federico Grattarola mentre a Sutri si è confermato il sindaco uscente, Vincenzo Petroni (Cdl). In provincia di Frosinone il centrodestra vince con Rotondi nel feudo rosso di Boville Ernica ma non riconquista il centro più importante tra i 9 dove si è votato, Ferentino, che ritorna all'Ulivo.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette
Diletta Leotta come non l'avete mai vista
Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Opinioni