cerca

Maroni: è tutto da decidere sui disincentivi

Del resto «fino a che la delega non diventa legge si può modificare», afferma il ministro, che però ribadisce la sua posizione: «Secondo la mia opinione ad oggi non ci sono motivi per cambiare il provvedimento».
«Ad oggi - ha detto Maroni - la delega è quella in discussione al Senato e la mia opinione è che non ci sono ad oggi motivi per cambiarla. Siccome però c'è chi ha un'opinione diversa all'interno dell'Esecutivo, mi sembra corretto che prima che la delega diventi legge ci sia un chiarimento. Per questo ho chiesto al presidente del consiglio un incontro». Per Maroni, dunque, «se si levano all'interno dell'Esecutivo alcune voci che chiedono di cambiare la delega io ho il dovere di verificare se queste voci rappresentano un cambiamento di rotta del Governo. Io - ha aggiunto il ministro - la mia opinione non l'ho cambiata».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni