cerca

Stralcio Sme, rinvio al 24 maggio

L'avvocato Pecorella ha detto che saranno valutati i suoi impegni, ma che «bisogna tener conto che si tratta del sabato precedente le elezioni amministrative». La data è stata stabilita dai giudici della prima sezione penale che, con un'ordinanza, hanno fissato il calendario d'udienza per tutto giugno. Le altre udienze si terranno il 5, l'11, il 17 e il 25 giugno. Il calendario è stato stabilito tenendo presente che è necessario fissare un'udienza alla settimana e anche perché «non solo il procedimento pende da tre anni», ma anche perché «il collegio ha un termine di scioglimento».
Per quanto riguarda il calendario del processo stabilito dal tribunale per maggio e giugno, l'avvocato Pecorella, sottolineando che c'è l'esigenza di fissare un'udienza alla settimana. «Vedremo in quei giorni qual è la situazione del presidente del Consiglio - ha detto -. Abbiamo indicato per maggio e giugno tutti gli impegni internazionali e non quelli interni, perché c'è stato raccomandato dal ministero dell'Interno di non indicarli, se non indispensabile, per ragioni che si possono comprendere».
Il difensore ha quindi annunciato che parlerà con il presidente del Consiglio per mettere a fuoco la situazione e gli impegni dei giorni in cui il tribunale ha fissato le udienze in più rispetto alle date dell'11 e 25 giugno, date nelle quali premier risulta disponibile a venire in aula.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni