cerca

IERI è stato il secondo compleanno della vittoria elettorale del centrodestra.


In una conferenza stampa al gruppo della Camera, i vertici azzurri (Vito, Schifani, Bondi, Cicchitto, Alfano, Leone, Malan Palmieri) hanno fornito alcune cifre del primo bilancio biennale: «750.000 nuovi posti di lavoro; 26 milioni di contribuenti godono di una riduzione dell'Irpef; 3.500.000 imprese godono della riduzione dell'Irap e dell'Irpeg; 10% dei reati in meno; 1.800.000 pensionati hanno avuto la pensione aumentata; 87 miliardi trovati per finanziare il 30% dei lavori programmati per le grandi opere».
Inoltre «sono 332 i provvedimenti licenziati dal governo di cui 184 già approvati dal Parlamento; 148 i provvedimenti su cui il Parlamento già sta lavorando di cui 51 già approvati da un ramo del Parlamento stesso; 700 sedute complessive dei rami del Parlamento; 3270 ore di seduta dell'aula di Senato e Camera; 18 sedute comuni; 8344 sedute di commissioni e giunte di Camera Senato e Bicamerali.
Una attività intensa - hanno sottolineato i capigruppo di Camera e Senato Elio Vito e Renato Schifani, con quest'ultimo che, dati alla mano, ha contestato l'accusa rivolta dalla sinistra circa una presunta latitanza del governo: «Il presidente Berlusconi in questi due anni è stato presente 9 volte alla Camera e altrettante al Senato». Mentre, «Prodi in 5 anni è stato presente in Parlamento solo 4 volte».
In occasione della ricorrenza, Forza Italia ha raccolto in un Cd, in una videocassetta e in un fascicolo quanto fatto in «due anni di lavoro per mantenere gli impegni con gli italiani».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500