cerca

A Modena il Comune stipendia i no global

L'accusa viene da Forza Italia, che ha denunciato la consulenza da oltre 31.000 euro all'anno, deliberata dall'amministrazione comunale nell'ambito del progetto Agenda 21, a favore di Emilio Teglio, rappresentante modenese di Attac, referente per il Social Forum e per il movimento no-global modenese.
«Evidentemente - ha affermato Isabella Bertolini, vice presidente dei deputati azzurri e coordinatore regionale di Forza Italia - il sindaco e la Giunta ulivista stanno tentando di allargare la maggioranza, in vista delle prossime elezioni, con metodi politicamente discutibili, incoerenti e soprattutto irrispettosi nei confronti dei cittadini-elettori. Per farlo utilizzano l'ormai consueto strumento delle consulenze date agli 'amici degli amicì con l'aggravante che, in questo caso, con soldi pubblici, si finanziano anche movimenti e persone pronte a contrapporsi, spesso con modi al limite del sovversivo, alle stesse politiche dell'Amministrazione».
«Chiediamo all'assessore Tesauro e al Sindaco Barbolini - continua Bertolini - di chiarire ai cittadini perchè si utilizzano soldi pubblici per finanziare chi inneggia alla disobbedienza civile e rappresenta un movimento che si dichiara sovversivo nei confronti delle stesse politiche portate avanti dal Comune».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incidente in fabbrica, un fiume di succo di frutta invade la città

Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce
Lei è la sindaca? La Merkel snobba Virginia Raggi