cerca

IL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DELLE RIFORME

Nordio: «Si farà anche la separazione delle carriere»

Così il pm veneziano Carlo Nordio, che presiede la commissione per la riforma del codice penale, fotografa la situazione politica-magistratura. E afferma: lo sforzo della commissione sarà comunque quello di cercare di inserire all'interno dell'articolato anche le leggi più recenti, come ad esempio il decreto legislativo appena entrato in vigore sulla violazione dei diritti d'autore. Ma il progetto di nuovo codice va anche in direzione opposta ad alcune leggi, in particolare a quella sul falso in bilancio: «Quello - sottolinea Nordio - tornerà ad essere un delitto». Più in generale, le linee di riforma del codice penale saranno ispirate, dice Nordio, a «un diritto penale minimo, come richiesto dalla dottrina e dal Csm, più liberale e sfrondato dalle incrostazioni autoritarie di cui risente, ispirato ai principi di tassatività, legalità e certezza della pena». Secondo Nordio, tuttavia, tutto il lavoro di riforma rischia di svanire se non avverrà anche quella di un codice di procedura che giudica «ormai completamente fallito». E l'attività del Parlamento non aiuterebbe, anzi. Secondo Nordio «le riforme "a settori", come quella sul patteggiamento allargato, in teoria sono utili, ma in realtà aggravano la confusione in un codice che ha perso la sua coerenza. Non si vede un orizzonte certo, si intravedono invece continui interventi settoriali, che possono anche essere giustificati da esigenze pratiche, ma non possono essere elaborati così, perchè scombinano un codice già demolito da cento interventi disomogenei». Sullo sfondo poi, restano i progetti di riforma complessiva della giustizia da parte del Governo, che comprende anche la divisione tra giudici e pubblici ministeri. Su questo, Nordio aveva già espresso la sua opinione favorevole, ma in questo momento fa un distinguo. «La separazione delle carriere - afferma in conclusione - prima o dopo verrà, perchè è insita nel codice accusatorio». Nordio infine chiede alla politica di stemperare i toni.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni