cerca

Piazza: «Bene la Ue sempre più rosa»

Con queste parole, la presidentessa della Commissione nazionale parità della presidenza del Consiglio dei ministri, Marina Piazza, ha commentato l'approvazione di una norma all'interno della bozza della costituzione europea, il comma 2° dell'art. 18, secondo cui «ciascuno stato membro deve redigere un elenco di tre persone, tra le quali vi sia almeno una donna, che ritiene qualificate per esercitare la funzione di commissario europeo». «Una formulazione che non lascia dubbi - aggiunge la Piazza, che recentemente ha presentato una ricerca su Donne e politica, vincoli e opportunita», promossa dalla stessa Commissione nazionale per le pari opportunità tra uomo e donna - con questa frase, da un lato, si è data conferma dell'esistenza di un'intollerabile scarsa rappresentatività delle donne anche nelle strutture comunitarie, dall'altro, si è voluto tentare di dare una sterzata in senso paritario all'intera politica europea».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500