cerca

Rc auto, le polizze volano alle stelle

Le tariffe assicurative sono aumentate fino al 500% negli ultimi nove anni

La loro colpa è aver fatto lievitare a dismisura le polizze - con premi raddoppiati in meno di dieci anni, in alcuni casi aumentati addirittura del 500 per cento - e aver azzerato la concorrenza. In altre parole, è come mettere sotto accusa la liberalizzazione, che ha fallito il principale obiettivo: far scendere i prezzi. È quanto emerge dall'indagine conoscitiva condotta dall'Antitrust, che attacca: le compagnie, alle prese con un fortissimo aumento dei costi (+70% dal 1992) si sono mosse in modo omogeneo, limitandosi a trasferirlo sulle polizze. Ma anche i consumatori hanno le loro colpe. In generale, tendono infatti ad approfittarne, gonfiando le richieste di risarcimento. E qual è la difesa dell'Ania? Per l'associazione delle assicurazioni gli aumenti sono dovuti ai costi dei risarcimenti.
Ma non è tutto. Le polizze d'assicurazione in Italia corrono molto più velocemente della media Ue: solo l'anno scorso, a fronte di un rincaro registrato dai premi italiani dell'11,6%, la media Ue si è fermata al 4,8%. L'Italia conquista la «maglia nera» degli aumenti, che vanno dal 9,1% del 1996 fino al 16,8% nel 1999. Passando per rincari sempre a doppia cifra nel 1998 (+13,8%); 2001 (10,8%) e 2002 (11,6%). Alle nostre spalle il Regno Unito, con aumenti a due cifre nel 1998 (+11,7%), nel 1999 (+12,1%) e nel 2000 (+15,8%). Ma nel 2000 gli aumenti scendono al 9,1% nel 2001 e 2,7% nel 2002. Spagna e Germania, invece, non registrano mai rincari a due cifre e arrivano al massimo ad un più 7,9% per la prima nel 1999 e più 8,3% nel 2000 per la seconda.
Mentre dal 1° luglio 1994 ad oggi la liberalizzazione delle tariffe Rc auto ha di fatto raddoppiato i premi assicurativi, i costi dei sinistri sono aumentati del 70% e le compagnie li hanno riversati completamente sui consumatori. L'Antitrust denuncia l'aumento «del tutto ingiustificato» delle tariffe e propone il superamento degli agenti monomarca e il passaggio al sistema dell'indennizzo diretto con l'eliminazione dell'accordo collettivo Ania-carrozzieri.
«Nel corso di questi anni - scrive l'Autorità garante della concorrenza e del mercato -, a fronte di una scarsa innovazione e di un'invariata qualità dei prodotti, i premi sono sistematicamente aumentati in misura eccezionalmente elevata, rapportati agli altri Paesi europei, anche a causa del fatto che le imprese hanno reagito in maniera inadeguata alla crescita dei costi».
La misura degli aumenti ha toccato, in situazioni particolari, livelli eccezionali: i premi richiesti da talune imprese sono divenuti talmente elevati da rendere di fatto impossibile ottenere persino la stessa copertura Rc auto; in diverse province ad un consumatore che intende stipulare una polizza per un ciclomotore viene richiesto un premio che può essere anche pari al valore del veicolo stesso. L'indagine - i cui contenuti complessivi verranno presentati nelle prossime settimane - evidenzia che l'incremento dei premi di competenza pagati dall'intera collettività degli assicurati ha subito un sostanziale raddoppio nel periodo 1994-2001. Si è passati infatti dagli 8.123 miliardi di euro del 1994 ai 15.012 miliardi del 2001. Sono aumentati, però, anche gli oneri relativi ai sinistri: dagli 8.171 miliardi di euro del 1994 ai 13.734 del 2001. Il presidente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato, Giuseppe Tesauro, cerca di smorzare i toni («Non vogliamo dare colpe a nessuno»), tuttavia ribadisce che l'indagine proclama di fatto il fallimento della liberalizzazione nel settore. «Il passaggio da un mercato protetto alla liberalizzazione delle tariffe - sottolinea - ha prodotto delle distorsioni. Le compagnie hanno riversato gli aumenti direttamente sulle polizze e gli automobilisti certo non hanno avuto comportamenti virtuosi». Tesauro indica comunque qual è la strada per aumentare la competitività, creando «benefici per i consumatori». Sulle orme del modello francese, che «ha dato buoni risultati», il presidente dell'Antitrust propone l'indennizzo dirett

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Jennifer Lopez bella e sensuale ai Billboard Latin Music Awards

Incidente in fabbrica, migliaia di litri di succo di frutta nelle strade
Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce