cerca

IL VOTO DEL 25-26 MAGGIO

Amministrative, la Lega mette in lizza i propri big

Complessivamente per i rinnovi dei Comuni avranno diritto al voto quasi 11 milioni e mezzo di cittadini, e per quelli di dodici Province 8 milioni e mezzo. Inoltre, l'8 e 9 giugno si voterà per la Regione Friuli Venezia Giulia e per le comunali a Udine a in alcuni altri centri.
L'aggiornamento della mappa del voto comunale fatto dal ministero dell'Interno fino a ieri portava, con l'aggiunta anche di quella di Civitella del Tronto, a 506 il totale delle amministrazioni municipali da rinnovare in questa tornata.
Nella gran massa dei Comuni (495, dei quali 398 inferiori ai 15 mila abitanti e 97 mila superiori), comunque, si voterà il 25 e il 26 maggio. Tra questi vi sono importanti capoluoghi di provincia: Brescia, Sondrio, Treviso, Vicenza, Massa, Pisa, Pescara, Messina e Ragusa. Quanto alle dodici amministrazioni provinciali da rinnovare, sono Massa Carrara, Roma, Benevento, Foggia, Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Siracusa e Trapani.
A prepararsi con particolare accanimento al confronto elettorale è la Lega, partito eminentemente localista, che si è fatta largo a suon di spintoni anche a scapito delle forze politiche alleate pur di avere la possibilità di conquistarsi posti al sole nelle città del Nord.
Il Carroccio anzi, sempre per tirare il massimo dei voti, oltre ad avere, come sempre in prossimità dell'apertura delle urne, alzato i toni di ogni polemica, ha pure messo in campo nelle realtà locali parecchi dei propri uomini di punta.
Così sarà in lizza il ministro della Giustizia Roberto Castelli, capolista alle comunali di Brescia dove la Lega presenterà un suo candidato sindaco, Cesare Galli. In lista, nella stessa città, ci saranno anche il sottosegretario all'Economia Daniele Molgora e il capogruppo alla Camera Alessandro Cè.
Correrà anche un altro sottosegretario, quello alle Attività produttive Stefano Stefani, in gara per la poltrona di sindaco a Vicenza. A Sondrio invece la Lega appoggerà il candidato della Cdl e avrà come capolista il senatore Fiorello Provera, capogruppo del partito nella commissione Esteri di palazzo Madama.
Le candidature per le prossime amministrative di primavera vanno presentate dalle ore 8 di venerdì 25 alle ore 12 di sabato 26 aprile, ovvero il 29/o e il 30/o giorno dalla data della scadenza elettorale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni