cerca

PER IL NOME DEL MESE

C'è chi pensa nella quercia emiliana, infatti, che pubblicare con evidenza la parola «aprile», nome della associazione «parallela» nutrita dalle forze del Correntone e di Cofferati, possa creare imbarazzo e di conseguenza abbia portato alla decisione di ristampare i manifesti. La nuova versione di questi reca la scritta: «La nostra libertà. 21-25 aprile»; sullo sfondo si vede l'arcobaleno della pace, e la data ha meno risalto nella frase. Il leader bolognese di Aprile Luigi Mariucci dice che è «una cosa grottesca. Noi cerchiamo di impedire l'autunno della sinistra e siamo orgogliosi di avere il nome che coincide con la Liberazione dell'Italia». Dalla federazione di via della Beverara il responsabile della Comunicazione Rovinetti dice che l'episodio «non esiste» e che «da sempre i bozzetti, e non solo quelli dei manifesti, si fanno e si rifanno».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Incidente in fabbrica, un fiume di succo di frutta invade la città

Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce
Lei è la sindaca? La Merkel snobba Virginia Raggi