cerca

LA LEGGE ALL'ESAME DI MONTECITORIO

309mila euro alla delegazione palestinese

Il contributo, istituito con una legge del 1996, viene versato annualmente e la sua entità viene portata ora a 309.874,13 euro all'anno.
«Si tratta - si legge nella relazione al Ddl, presentato dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi e dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti e composto di due articoli - è vitale al mantenimento di una sede di rappresentanza dell'Autorità nazionale palestinese (Anp) in Italia. In questo senso, si pone nel solco della politica italiana verso l'Organizzazione per la liberazione della Palestina (Olp) prima e l'Anp poi, permettendo di mantenere un utilissimo punto di contatto che, pur nelle attuali difficoltà, contribuisce all'ottimo stato delle relazioni bilaterali e fornisce un "filo diretto" con la leadership palestinese».
La relazione motiva la necessità di rinnovare il contributo con le «particolari difficoltà economiche» in cui versa l'Autorità nazionale palestinese, anche in seguito alla crisi in Medio Oriente. «Il contributo - si legge ancora - permetterà quindi di mantenere il decoro proprio di una importante Delegazione generale straniera nel nostro Paese».

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni