cerca

culto off-limits

"Lavori in corso", chiese sempre chiuse a Roma

Alcune per il sisma del 2016, altre per eterni restauri

È ancora chiusa la Chiesa di San Carlo ai Catinari a due passi da Campo de' Fiori, nel rione Sant’Eustachio. Dall’ottobre del 2016. I lavori non sono ancora iniziati. La Santa Messa viene recitata ancora «provvisoriamente» nel teatro della parrocchia.

I fedeli per le liturgie continuano sempre ad essere ospiti dei locali attigui alla storica struttura seicentesca, offlimits perché dichiarata inagibile per crolli sopravvenuti all’ondata sismica che ha messo in ginoc- chio il Centro Italia. «Si sta svolgendo per ora la prima fase, quella legata agli interventi tecnici per stabilire la superficie su cui si deve inter- venire. I lavori non sono iniziati. Si era detto un anno in previsione, ma c’è stato un prolungamento. Quando cominceranno? La Sovrintendenza non si è ancora pronunciata», spiega il parroco, padre Giovanni Villa. «La fase che si sta attuando - precisa padre Giovanni - è una fase preparatoria ai lavori in relazione al progetto esecutivo vero e proprio. Una specie di mappatura».

Ancora chiese chiuse nella Capitale d’Italia. Rimaste inaccessibili dopo le conseguenze del terremoto, chiuse parzialmente per lavori interminabili a causa perlopiù della mancanza di fondi, visitabili solo su orario, spesso per carenza di personale ecclesiastico, chiuse da tempo per motivi diversi...

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano volo [VIDEO]

Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari
Il crollo in diretta: ecco il video della voragine sull'Appia