cerca

Tra selfie e disagi

Napoli da cartolina sotto la neve
ma i trasporti vanno in tilt

Un risveglio così, a Napoli, non se lo ricordava nessuno: tutta bianca la città sul mare dopo la copiosa nevicata che ha ricoperto in particolare le zone collinari. Ma se da un lato c'è la magia di una mattinata particolare e suggestiva, con i napoletani riversati in strada tra selfie e palle di neve, dall'altro ci sono i disagi di un evento simile in una città che alla neve proprio non è preparata. "Sono condizioni uniche, credo che Napoli non abbia mai avuto - a memoria di tutti quelli con cui ho parlato - una nevicata così forte", ha detto il sindaco Luigi de Magistris.

Il Comune ha disposto ad horas la chiusura di tutte le scuole di ordine e grado, invitando i cittadini a non uscire di casa se non strettamente necessario, metro e bus si sono fermati, gli aerei pure, forti disagi anche per i pendolari con il nodo ferroviario fortemente rallentato con ritardi fino a due ore. Fino a ieri sera, in verità, le previsioni meteo dicevano tutt'altro, e nessun allerta era arrivata dal tavolo prefettizio. "Oggi il quadro è totalmente cambiato e deve prevalere la necessità di tutelare l'incolumità di bambini e adulti viste le condizioni proibitive della mobilità - è la difesa di Annamaria Palmieri assessore alla scuola del Comune - Siamo sicuri che questo adeguamento alle nuove e inaspettate condizioni sia un atto di responsabilità su cui non c'è da polemizzare, ci stiamo muovendo in una situazione in evoluzione, e siamo in contatto con tutti i dirigenti scolastici dalle prime ore del mattino".

Polemiche, ovviamente, ce ne sono state, visto che la chiusura delle scuole è stata disposta poco prima del suono della campanella. In mattinata in prefettura è stato convocato un nuovo tavolo operativo, al termine del quale è stata disposto lo stop alle lezioni anche per domani. "Invitiamo le persone da oggi fino a domani a non uscire se non strettamente necessario, perché sono attesi neve e ghiaccio e da quando non ci sarà più il sole sarà pericoloso", ha spiegato de Magistris. Intanto è scattato il piano 'antineve': "Siamo riusciti a ottenere da Autostrade un mezzo spargisale che tra circa due ore comincerà a operare fino a oggi pomeriggio - ha illustrato il sindaco - E' importante perché è previsto molto ghiaccio. Si aggiunge ai mezzi più artigianali che abbiamo utilizzato. Il genio militare fornirà dei bobcat per liberare l'area Nord, così come siamo riusciti a ottenere la disponibilità da due ditte per carri attrezzi e gru per liberare le auto".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda