cerca

IL CALCIO ALLA SOFFERENZA

I giocatori della Roma Gonalons e Defrel dai bambini del San Raffaele

Il calcio più bello, quello alla sofferenza, l’AS Roma lo ha tirato questa mattina presso l'IRCCS San Raffaele Pisana di Roma. Il centrocampista Maxime Gonalons e l'attaccante André Grégoire Defrel sono stati protagonisti di una visita ai bambini del reparto pediatrico del San Raffaele.

La giornata, promossa da Roma Cares, la Fondazione attraverso la quale il club è impegnato nelle attività a scopo benefico, in collaborazione con la Geco Animation, è stata una sorpresa per i giovani dell’Istituto. "Non ci possiamo credere, non sarà che stiamo sognando?" è stato il sussurro incantato e unanime dei piccoli ospiti del San Raffaele alla vista dei lori beniamini.

I giocatori, accompagnati da due Brand Ambassadors della AS Roma e dalla mascotte del club, Lupo Romolo, hanno consegnato giocattoli, gadget e palloni ai bambini presenti. E poi, ovviamente, tantissimi "selfie".

"Questa visita conferma la sensibilità della Roma, sia come squadra che come società, da sempre vicina a chi ha necessità di cure", ha affermato il Presidente del San Raffaele, Carlo Trivelli. "Ci auguriamo di poter ricambiare e portare tutti i bambini del San Raffaele allo stadio per vedere la squadra all’opera durante una partita, consolidando sempre di più questo rapporto di amicizia e collaborazione. Dunque grazie Roma per aver regalato questa giornata speciale ai nostri bambini", ha concluso il Presidente ringraziando la società giallorossa per aver donato "un momento unico di gioia e di sorrisi a coloro che ogni giorno giocano la partita più difficile, quella con la malattia". Quando la vita va presa di petto. Rovesciata. E goal.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello