cerca

Parla il presidente Turrettini

"A Ginevra l'elettrico terrà banco"

Il Salone dell'Auto in programma dall'8 al 18 marzo

"A Ginevra l'elettrico terrà banco"

Ormai ci siamo. Il Salone di Ginevra sta per aprire i battenti (inizio l’8 marzo e chiusura il 18) e, nonostante qualche forfait importante, l’attesa rimane altissima. A margine della conferenza stampa che si è tenuta all’hotel Gallia di Milano il 22 febbraio scorso, Maurice Turrettini il presidente della fiera automobilistica più importante del mondo, ha risposto ad alcune domande de Il Tempo. Ne è scaturita un’interessante analisi del mondo delle quattro ruote e del suo futuro. «In questa edizione abbiamo dovuto incassare qualche defezione, figlia della crisi economica e di scelte di mercato. Potevamo glissare, invece abbiamo deciso di parlarne apertamente. Vogliamo essere leali con i nostri visitatori e con gli addetti ai lavoro ai quali comunque garantiamo il massimo impegno ed un’esposizione di elevato profilo».
Ormai la linea sembra tracciata, con l’elettrico sempre più avviato a diventare il propulsore che verrà. «È estremamente vero – sottolinea Turrettini – per questo abbiamo destinato un’intera zona a questa categoria di vetture e siamo certi che sarà una delle più visitate. Del resto tutte le case stanno iniziando a produrre veicoli elettrici. Nelle edizioni precedenti le mostravamo in un’area all’aperto, quest’anno abbiamo destinato loro un posto d’onore».
Non strappa sorrisi, invece, il diesel. «Gli scandali negli Stati Uniti – prosegue il numero 1 del Salone di Ginevra - hanno avuto forti ripercussioni anche in Europa. Occorre però fare attenzione perché eliminando totalmente i motori diesel otterremmo un forte aumento delle emissioni di Co2. E questo non possiamo permettercelo». Tra le novità principali di questa edizione, la partnership con l’IFA di Berlino. «Una cooperazione che ha come obiettivo l’organizzazione di due convegni l’anno, uno a Berlino e uno a Ginevra, sul tema "auto ed elettronica" nell’ambito del progetto Shift Automotive – conclude Turrettini - Diventeremo l’equivalente del CES di Las Vegas». I dettagli dell’accordo saranno resi noti il 6 marzo, durante la prima delle due giornate dedicate alla stampa.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari