la kermesse dell'auto dall'8 al 18 marzo

Tutto pronto per il Salone di Ginevra

Massimiliano Vitelli

Presentata a Milano la rassegna elvetica

Nella splendida cornice dell’Hotel Gallia è stato presentato il Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra 2018 che si terrà dall’8 al 18 marzo. Una conferenza-stampa che ha visto la presenza del presidente Maurice Turrettini, dell’ex-corridore di Formula 1 Ivan Capelli (attualmente a capo di ACI Milano) e del relatore Gianmarco Giorda, direttore generale di ANFIA e Presidente del Comitato Saloni e Fiere di OICA. I battenti della manifestazione apriranno ufficialmente il giorno della festa della donna, anche se per la stampa il lavoro inizierà il 5, con l’elezione della «car of the year 2018». La macchina vincitrice verrà scelta tra le 7 giunte in finale: Alfa Romeo Stelvio, Audi A8, BMW 5er Serie, Citroen C3 Aircross, Kia Stinger, Seat Ibiza e Volvo XC40. Quest’anno, come sottolineato da Turrettini, la manifestazione registra alcune defezioni importanti. Non parteciperanno alla kermesse, infatti, Opel, DS, Infiniti, Cadillac e Chevrolet. Queste rinunce, dovute in alcuni casi a problemi economici e in altri alla scelta di alcuni marchi di puntare su altri format di esposizione, hanno spinto gli organizzatori ad una ridistribuzione degli spazi espositivi, anche a vantaggio dei visitatori che avranno così vie d’accesso più rapide e confortevoli. Nonostante i forfait, comunque, gli espositori saranno più di 180 e i modelli in mostra circa 900.
Come accade ormai da molte edizioni, TAG Heuer presenterà una serie di auto da corsa per deliziare gli amanti del settore. La novità del 2018, invece, è che metterà a disposizione del pubblico alcuni simulatori di ultima generazione per regalare agli appassionati minuti di pura adrenalina. Imperdibile, lo spazio denominato «auto da sogno», dove si potranno ammirare alcune vetture davvero speciali: Zenvo, McLaren Senna, David Brown Automotive Speedback Silverstone, Range Rover SV Coupé, Aston Martin Vantage. Sono previsti circa 700.000 visitatori e 10.000 rappresentanti dei media. E per chi ama il contatto con i VIP, buone notizie. In agenda c’è la visita del Principe Alberto di Monaco, quella di Jean Todt (che terrà una lezione sulla sicurezza stradale) e un incontro con alcuni calciatori del Chelsea.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.