RIVOLUZIONATO IL TUTTOFARE GIAPPONESE

Mitsubishi Eclipse, il Suv di classe

Giovanni Massini

Monta un motore benzina da 163 cavalli

La Mitsubishi, che produce automobili da cento anni (il primo 4x4 è entrato in produzione 80 anni fa), ormai entrata a far parte del gruppo Nissan/Renault, fa sentire la sua presenza nell’universo “Suv” (segmento auto tuttora in forte espansione), con un prodotto esclusivo, decisamente premium, lungo 4.405 cm, al secolo: Eclipse Cross. Dimensioni abbastanza contenute, dunque, ma sempre importanti, in grado di garantire 5 posti comodi, con un vano bagagli che va dai 355 ai 1.112 litri ed ha i sedili posteriori sistemabili in ben 8 configurazioni. Unica, al momento, la motorizzazione: un 1.5 turbo benzina, ad iniezione diretta, con sistema di fasatura variabile delle valvole (MIVEC) e Stop&Go, capace di 163 Cv, con una bella coppia di 250 Nm, disponibile già a 1.800 giri. Due i cambi, manuale a 6 rapporti o CVGT (a trascinamento continuo), ma con sistema elettronico che simula, molto realmente, 8 rapporti, selezionabili anche tramite paddles al volante. Oltre alla trazione anteriore, disponibile con entrambe i selettori, c’è l’integrale, abbinabile soltanto all’automatico, che offre 3 modalità di settaggio: normale, neve e sterrato. Chiariamo subito che questa Eclipse è un prodotto tutto Mitsubishi, non c’è ancora nessun contributo degli altri due marchi di famiglia e lo si intuisce soprattutto dal design, un bel mix di muscoli e linee eleganti.
L’immagine è quella di un cuneo, un grosso coupé, caratterizzato da un posteriore con lunotto sdoppiato. Gli interni sono di stampo classico/moderno (non è una contraddizione), con strumentazione digitale, ma strutturata sui classici due elementi circolari, comprensiva di head-up display (proietta i dati più importanti davanti al guidatore sul parabrezza) e possibilità di optare per un grosso schermone centrale, controllabile anche tramite un “Touch-pad”, sistemato vicino al cambio (lo si tocca e si gestisce lo schermo). Dentro, quest’auto è un vero salotto, frutto di quella cura del particolare, che i giapponesi identificano con il termine “Omotenashi”. La Eclipse Cross integrale, testata, nostro malgrado, sotto una mezza tormenta, con strade bianche e fortemente innevate (ovviamente con pneumatici invernali), è una vera ancora. Abbiamo messo la trazione in “Snow” ed abbiamo girato un paio d’ore in tutta tranquillità.
Il motore si fa sentire e consente di viaggiare intorno ai 14 km/litro, a patto di andarci leggeri con il piedino, altrimenti i consumi salgono. Entro l’anno, dovrebbe arrivare anche un diesel di 2.2 litri, abbinabile ad un automatico di stampo classico, ad 8 rapporti. I prezzi vanno dai 24.950 ai 36.750 euro, spalmati su 5 allestimenti e la garanzia è di 5 anni.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.