cerca

AVEVA 80 ANNI

Lutto nella moda, è morta a Roma Carla Fendi

Lutto nella moda, è morta a Roma Carla Fendi

Lutto nel mondo della moda, è morta a Roma, Carla Fendi. La stilista romana aveva 80 anni ed era malata da tempo. La sua malattia era peggiorata dopo la morte dell'amatissimo marito, Candido Speroni. Carla, assieme alle cinque sorelle Paola, Alda, Anna, Franca, seconda generazione del marchio dalla doppia F, era presidente onorario del Gruppo Fendi e nel 2007 aveva creato la Fondazione Carla Fendi per promuovere le sue grandi passioni: l'arte, il teatro e la musica. 

Quarta delle sorelle Fendi, dopo gli studi classici entra alla fine degli anni '50 ancor giovane nell'azienda di famiglia a fianco delle sorelle. La sua formazione si completa in settori diversi facendo esperienze nell'amministrazione, nella produzione, nella vendite, nella progettazione dove lavora, insieme alle sorelle, a fianco di Karl Lagerfeld. Parallelamente già dagli anni Sessanta si dedica al settore delle relazioni pubbliche puntando innanzitutto e strategicamente sul mercato più difficile, quello americano, i cui successi ottenuti hanno definitivamente sancito la fama di Fendi in tutto il mondo.

Con la crescita e lo sviluppo dell'azienda Carla Fendi, pur continuando a collaborare alla creazione si occupa in modo specifico della Comunicazione, dall'Ufficio Stampa, alla Pubblicità, all'Immagine, alle Manifestazioni. E proprio nell'ambito delle Manifestazioni che nasce negli anni '80 il suo grande interesse per Spoleto e per il suo Festival.

Erano gli anni del Maestro Giancarlo Menotti e mentre il Festival dei due Mondi diventava uno degli eventi più importanti della cultura italiana Carla Fendi, nel suo ruolo di responsabile della Comunicazione, sceglie di legare il marchio Fendi alla manifestazione. Un coinvolgimento che matura di anno in anno e che si consolida attraverso una bella e preziosa amicizia con il Maestro Giancarlo Menotti.

Nel 2007 nasce la Fondazione Carla Fendi con lo scopo principale di dare contributo e assistenza per preservare beni e valori culturali del passato e per garantirne la continuità e la crescita nel futuro, muovendosi principalmente nel campo dell'arte, della letteratura, del cinema, della moda, dell'ambiente e del sociale, e comunque in tutti i settori in cui si potranno finalizzare i medesimi interessi culturali. Con questo spirito, la Fondazione promuove eventi allo scopo di preservare eccellenze artistiche del passato e di promuovere personalità emergenti. Supporta progetti nell'ambito della difesa ambientale finalizzati allo sviluppo e alla difesa dell'Ambiente. Sostiene inoltre la pubblicazione di opere letterarie, opere d'arte e libri finalizzati a far conoscere e divulgare la cultura.

«Addio a Carla Fendi. Sono addolorato come per la morte di una persona della mia famiglia. Abbiamo condiviso esperienze meravigliose. La sua fedeltà alle radici e alle virtù del grande artigianato italiano ne ha fatto una protagonista mondiale». Così Francesco Rutelli, ex sindaco di Roma, sul suo profilo Facebook, postando una sua foto che lo ritrae con la stilista, presidente della omonima Fondazione.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Degrado capitale, la stazione Termini è un gabinetto a cielo aperto VIDEO

La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta
Roma, in viaggio seduti sul paraurti Così strappano un passaggio al tram

Opinioni