cerca

Marcelo Salas in visita a Formello

La Lazio riabbraccia il Matador

La Lazio riabbraccia il Matador


E' tornato a casa sua Marcelo Salas, eroe dello scudetto del Duemila. Ha abbracciato Inzaghi e Peruzzi compagni di squadra sul campo, ha rivissuto vecchie emozioni, poi ha lanciato un appello: <Lunedì sarò all'Olimpico a vedere Lazio-Torino. Saluterò tutti i tifosi, stanno nel mio cuore>. L'attaccante cileno è stato intervistato da Lazio Style: <Sono passati tanti anni ma è sempre un'emozione tornare qui. Ho rivisto Simone Inzaghi, Angelo Peruzzi e mi ha fatto molto piacere incontrarli, sono stati miei compagni di squadra. Sono qui da due giorni, ho visto qualche tifoso e ho fatto con loro diverso foto. La gente laziale mi fa sentire ancora il suo calore>.  Sul futuro della Lazio ha le idee chiare: <Spero che la Lazio torni a vincere come è successo a me. Il giorno dello scudetto? Eravamo molto nervosi,  stavamo aspettando che terminasse la partita di Perugia della Juve, poi siamo andati in campo a festeggiare. La Lazio attuale? A Inzaghi ho fatto i complimenti, sta facendo molto bene e mi auguro vada avanti così fino al termine della stagione>. Il Matador è tornato e forse non è un caso che lunedì i biancocelesti giochino proprio contro il Toro di Mihajlovic, altro suo vecchio amico. Di certo all'Olimpico si riascolterà il celebre coro: <Che ci frega di Ronaldo, noi abbiamo il Matador>.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Tutti in delirio per l'arrivo di Silvio Berlusconi alla convention di Fiuggi

Degrado capitale, la stazione Termini è un  vespasiano a cielo aperto
La cassanata definitiva: "Ci ho ripensato, continuo a giocare"
Dopo le liti in tv relax al mare: Adriana Volpe in versione sirenetta