cerca

Giorgione per sempre nella storia della Lazio

La leggenda Chinaglia oscurata da quella macchia

La leggenda Chinaglia oscurata da quella macchia

Giorgio Chinaglia è il grido di battaglia. Oggi avrebbe compiuto 70 anni Long John scomparso prematuramente il primo aprile del 2012. Per tutti i laziali resta una leggenda, un mito che nemmeno la macchia degli ultimi anni può scalfire. Già perchè la smania di riprendersi la Lazio per la terza volta, la seconda da presidente, portò a tanti problemi giudiziari per lui e anche per i tifosi che avevano creduto nella sua buona fede. Su cui nessuno può dubitare però il mancato rientro per paura dell'arresto (giustificazione importante ma non decisiva), costò agli Irriducibili anni in più di prigione per una vicenda i cui contorni restano oscuri. Quindi giusto ricordare il dito sotto la Sud romanista, il simbolo della rinascita per tutti i laziali, nessun dubbio nemmeno sulla prima esperienza da presidente che pure portò la Lazio per ultima volta della sua storia in serie B, tutto bello, una storia d'amore e di passione indimenticabile. Peccato per l'epilogo dove Chinaglia poteva e doveva fare di più. Ma tant'è, oggi è solo tempo di urlare ancora <Giorgio Chinaglia è il grido di battaglia>.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Acrobazie e show a Il Tempo: ecco gli Harlem Globetrotters

Urla e scappa, poi accoltella il poliziotto: attimi di paura in via Appia a Roma
"La mia Lazio da Champions ma gli arbitri...", intervista esclusiva a Ciro Immobile
Trump "passa" il check up: qualche chilo di troppo ma salute eccellente