cerca

Dopo le frasi rivolte a Rudiger dopo il derby

Quella ridicola squalifica di Lulic

Quella ridicola squalifica di Lulic

Finisce come al solito, all'italiana e con una grave vizio giuridico. Lulic pronuncia una frase a sproposito su Rudiger, quella ormai tristemente famosa della vendita di calzini e cinture a Stoccarda e viene squalificato venti giorni. Non per l'articolo 11, quindi Lulic, un bosniaco cresciuto tra guerre etniche che viene chiamato zingaro in molti stadi, non è razzista ma deve saltare Lazio-Crotone per violazione dell'articolo 1. Ebbene chi ha violato i principi di lealtà...etc. nella maggioranza degli altri casi ha sempre preso solo una multa, stavolta salterà una partita di campionato. Con buona pace della presunta potenza del presidente Lotito nei palazzi federali. Riassumiamo: nel derby Strootman tira l'acqua addosso a Cataldi: nulla. Cataldi tira il colletto a Strootman: un turno. Danno in campo, l'olandese andava espulso ma l'arbitro Banti stranamente aveva giudicato così (è a riposo dal 4 dicembre, forse non era stato impeccabile in quella direzione di gara...). Ora questa squalifica ridicola, complimenti ai poteri forti: si ma non biancocelesti, quelli di altri colori

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina

Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello
Ostia, giornalista aggredito da Roberto Spada