cerca

IL FUTURO DELL'ITALIA

Il dilemma di Silvio Berlusconi

Il dilemma di Silvio Berlusconi

Caro direttore,
Renzi ha superato il crollo narcisistico che ha avuto dopo la disfatta elettorale mentre Berlusconi è prigioniero di un dilemma dal quale non sa come uscire. Il Premier dimissionario ha assorbito psicologicamente la prova referendaria, com’è parso palese dalle consultazioni parallele che ha fatto e che dovrebbero portare all’incarico, se gli riesce, il più arrendevole dei suoi Ministri, Paolo Gentiloni. Il Cavaliere invece è dilaniato, dichiarazioni ufficiali a parte, dalle richieste che gli ha fatto Sergio Mattarella di appoggiare, in seguito all’intesa sulla riforma elettorale, il nuovo governo, con la prospettiva utilissima anche a Forza Italia di arrivare alla fine naturale della legislatura nel 2018. Ma oggi è severamente vietato dirlo.

Il Capo dello Stato, quando vuole, sa essere convincente e avrebbe fatto in modo che più persone recapitassero a Berlusconi qualcosa in più di una semplice promessa. Ad 80 anni, dopo mille traversie umane, di salute e giudiziarie, Zio Silvio aspetta giustamente una piena riabilitazione politica dalla Corte dei diritti dell’uomo di Strasburgo e magari, dopo, chissà potrebbe anche spuntare un seggio da senatore a vita. E chi meglio di Paolo Gentiloni, uno dei più cari amici di Fedele Confalonieri, con un’anima radicale e garantista, può usare tutta la sua influenza per mandare finalmente le carte giuste a Strasburgo entro il 31 dicembre? Renzi, preso da altri impegni, pare non ne abbia avuto il tempo. Berlusconi potrebbe cogliere finalmente l'ultima occasione che la storia e anche la sua età gli presentano: tornare davvero in gioco. Ma c’è un'altra prospettiva che miracolosamente gli si pone di fronte, non riuscendo a trovare un leader per rilanciare il centrodestra: una nuova grande aggregazione, magari anche con Matteo Renzi, destinato ormai a sbattere contro le varie anime del PD. Un nuovo partito con Berlusconi tra i padri fondatori potrebbe essere l’unico argine allo tsunami del MoVimento 5 Stelle, le cui onde stanno per travolgere tutto, forse anche con la Lega come alleata.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • mauro

    mattetti

    08:08, 12 Dicembre 2016

    CHI TROVA UN AMICO, TROVA UN TESORO....

    E' sempre stato così e Bisignani, ce lo descrive piu' che chiaramente. Berlusconi, NON e' in grado di piu' discernere il bene dal male, il giusto con l'ingiusto, le richieste del POPOLO di centrodestra e quelle dei suoi bracci destri e.... sinistri. Gli unici, con i quali condividere TUTTO, ma proprio TUTTO, in questi momenti e cioe',la LEGA, FRATELLI D'ITALIA (ed in questo caso) il M5S, vengono tacciati di cialtroneria e raffazzonamento! Come se in seno a Forza Italia, non ci fossero, tante di quelle toppe, da far rabbrividire. Gli 80 anni suonati di questo ex imprenditore, che pero' guarda in continuazione (anche se non lo dice mai, anzi!) alle proprie aziende, salvaguardandole, ogni volta che condivide le operazioni non volute dal suo POPOLO, ma fatte accettare supinamente, dovrebbero spedirlo, ai giardinetti, o con i nipotini. Invece,eccolo lì,sempre con tutte le sue guardie del corpo,medici al seguito e chissa' quante altre colf e badanti in casa, a giustificarne l'opulenza con cui vive e vegeta. Purtroppo,continua a disturbare la politica, come se fosse ancora nel 1994 e come se avesse gia' ottenuto, l'assoluzione strasburghiana.....In Italia, piano piano, stanno sparendo i vecchi soloni che hanno rovinato l'Italia. Se ne debbono andare ancora in diversi. Poi, forse, cambiera' veramente il Paese, perche' senza Giovani, Capaci, Onesti , la situazione, non diverra' mai rosea, come chiunque abiti su questo territorio auspica. Lui, Berlusconi, segua il corso della vita.....

    Rispondi

    Report

.tv

Il camion dell'Atac blocca il tram. I passeggeri lo spostano a spinta

Victoria's Secret 2017: gli angeli conquistano la Cina
Roma, un Suv impazzito sfonda il muretto e finisce in giardino
A Rio de Janeiro va in scena Miss Bum Bum Premio al sedere più bello