cerca

NELL'ARENA DELLO STADIO DEI MARMI

Hamburg Diamonds sul tetto "Global League". Rome Gladiators dodicesimi

Hamburg Diamonds sul tetto "Global League" Rome Gladiators dodicesimi

(Foto Guia Pavese)

Sono il canadese Eric Lamaze (Chacco Kid) e l’olandese Harrie Smolders (Don VHP Z) a portare gli Hamburg Diamonds sulla vetta di Roma. Con un totale di 8 penalità, hanno superato a pieni voti le due prove di 1 metro e 55 valide per la sfida capitolina che oltre a consegnargli il gradino più alto del podio, gli ha permesso di mantenere la testa della graduatoria del circuito Global Champions League. Classifica che vede i Rome Gladiators - rappresentati dal brasiliano Marlon Modolo Zanotelli (con i cavalli Extra van Essene e S I E C Captain Future Z), dall’egiziano Abdel Said (Celena VDL) e da Lorenzo De Luca (Halifax van het Kluizebos)  - scivolare dalla settima all’ottava piazza dopo le 29 penalità (e la 12° posizione) ottenute nell'arena dello Stadio dei Marmi Pietro Mennea. Diciotto le squadre in campo.

Il secondo gradino del podio, con 9 penalità, è andato al team Miami Glory (Denis Lynch/RMF Bella Baloubet e RMF Echo; Cian O’ Connor/Skyhorse; e Scott Brash/Hello Forever).

Terzi i Valkenswaard United (Marcus Ehning/Comme il Faut e Alberto Zorzi/Fair Light van Y Heike).

Nella classifica individuale della gara, valida come qualifica per il Gran Premio, il dominio è stato a firma Lamaze. Miglior risultato azzurro in 6° posizione. Protagonista Lorenzo De Luca.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Dall'elicottero ai Fori: il lancio mozzafiato con il Tricolore

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda