cerca

Al via 'Arte Sartoriale 2018', kermesse dell’abito su misura

Al via 'Arte Sartoriale 2018', kermesse dell’abito su misura

Roma, 9 lug. (Labitalia) - 'Arte sartoriale 2018': questo il titolo della kermesse dell’abito su misura a cura dall’Accademia nazionale dei sartori che si terrà a Roma, questa sera, a Villa Miani. L’appuntamento annuale dei maestri artigiani provenienti da tutta Italia, condotto da Valeria Oppenheimer, si ispira ai canoni dell’eleganza classica che si rinnova nel tempo. Il nuovo lusso del terzo millennio, rigorosamente 'fatto a mano', attrae nella Capitale i rappresentati del mercato estero attenti al made in Italy di alta qualità. Cento gli abiti presentati da 'Arte Sartoriale 2018', la proposta Autunno/Inverno e Primavera/Estate dei maestri sarti dell’Accademia nazionale dei sartori.

In passerella anche il 'barone' del rugby Andrea Locicero. E per la prima volta sfileranno due detenuti con gli abiti sartoriali frutto del lavoro svolto durante il corso di taglio e cucito all’interno del progetto 'Made in Rebibbia. Ricuciamolo insieme',iniziativa partita il 25 settembre 2017 grazie all’accordo tra l’Accademia nazionale dei sartori e l’Istituto penitenziario di Rebibbia. In passerella anche lo smoking, il classico tight, il frac per lui e l’abito da sposa per lei, creazioni esclusive realizzate dai maestri sarti per un giorno speciale.

In occasione della sfilata Rolls-Royce Motor Cars Roma presenta per la prima volta in Italia il primo Suv dotato di trazione integrale Rolls-Royce Cullinan. La scelta di svelare la Cullinan in questa occasione nasce dalle caratteristiche tipiche che ispirano la creazione di un capo d’abbigliamento sartoriale: l'analisi e lo studio del materiale scelto, l’attenzione al particolare, il taglio del tessuto, fino ad arrivare alla creazione di un pezzo unico.

Un défilé speciale sarà riservato agli Accademici junior che hanno il merito di rinnovare e proseguire la tradizione dell’arte sartoriale, uno degli antichi mestieri che fanno brillare nel mondo l’eccellenza dell’artigianato italiano. Sfileranno, tra gli altri, anche gli elaborati degli allievi del corso triennale di cucito maschile. Presente per la prima volta una delegazione cinese di dieci sarti, selezionati dall’Accademia dei sartori in Cina che ha frequentato il corso di alta sartoria maschile a Roma e partecipa al concorso 'Forbici d'oro', sezione Cina.

Oltre alla sfilata di moda, una sezione del programma sarà riservata a chi si è particolarmente distinto nel settore, dedicando la propria vita ad ago e filo. Verrà, infatti, conferito il Premio 'Vita di sarto' al maestro Luigi Fant, di Belluno, decano accademico della sartoria italiana che con passione tramanda e insegna l’arte sartoriale.

Legalmente costituita a Roma nel 1947, l'Accademia si riallaccia all'Università dei Sartori nata a Roma nel 1575 per volontà di Papa Gregorio XIII. Continua ancora oggi a dettare legge nel campo della moda e rinnova di anno in anno la tradizione made in Italy. All'Accademia nazionale dei sartori fanno riferimento le più qualificate firme della sartoria su misura, apprezzata in tutto il mondo, per la lavorazione sapiente dei tessuti e uno stile fatto di eleganza classica che si evolve nell'attualità delle linee e dei volumi per essere sempre al passo con i tempi. La Scuola dell’Accademia sartoriale più antica d’Italia, della quale fanno parte le grandi firme della sartoria su misura, oltre a formare figure professionali altamente specializzate, è molto attenta a operare nel sociale attraverso iniziative specifiche tra le quali appunto 'Made in Rebibbia, ricuciamolo insieme'.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie