cerca

Lombardia: LE2C, biometano settore con grandi potenzialità

Milano, 17 mag. (Labitalia) - Il biometano? E' un settore in espansione con grandi potenzialità industriali e ambientali, una fonte energetica rinnovabile, versatile, efficiente e flessibile che contribuisce alla economia circolare e la Lombardia ha una base solida che può essere ulteriormente sviluppata. Questa la sintesi di un incontro che ha fatto il punto sulla situazione industriale regionale. Organizzato da LE2C-Lombardy energy cleantech cluster, il cluster tecnologico lombardo che aggrega imprese, centri di ricerca e università del settore ambiente, energia e tecnologie pulite, con Regione Lombardia e Rse-Ricerca sul sistema energetico l'evento ha messo a fuoco problematiche, fatto emergere piste di lavoro e importanti opportunità, così sintetizzate da Luca Donelli, presidente del cluster LE2C.

"Con la Regione Lombardia e Rse -ha affermato il presidente del Cluster LE2C, Luca Donelli- abbiamo potuto approfondire i tre pilastri alla base dello sviluppo di questo settore: incentivi, norme autorizzative e tecnologia". Luigi Mazzocchi, direttore di Rse e regista del tavolo tecnico regionale sul Biometano, ha evidenziato "come avviare e rafforzare la filiera di questa fonte energetica rinnovabile presenti diversi vantaggi: trasformare il biogas in biometano è un’operazione abbastanza semplice, l’intero potere calorifero del metano contenuto nel biogas viene sfruttato sostituendo 1.1 il gas naturale. Fondamentale il fatto che la rete gas in Italia sia molto sviluppata e, con modesti investimenti si può prelevare e trasportare il biometano ovunque e per tutti gli usi". L’evento di oggi si colloca all’interno delle manifestazioni patrocinate dalla iniziativa su scala europea Sustainable Energy Week 2018. Sono stati presentati numerosi progetti, presenti nel territorio lombardo, di impianti di digestione anaerobica della Forsu che alla luce delle recenti normative potrebbero intraprendere la strada della purificazione dal biogas a biometano.

Un'attività, quella della facilitazione dei contatti, delle relazioni e del trasferimento di conoscenze che il cluster LE2C, con Regione Lombardia e Rse intendono perseguire concretamente e con maggiore intensità. Mettendo in contatto gli stessi enti di ricerca, come ad esempio Rse, Politecnico di Milano, Università Milano Bicocca e i principali stakeholder: gestori di impianti di digestione anaerobica nel settore civile e agricolo, amministratori, esperti del settore per meglio comprendere quali sono le prospettive future di questa interessante e promettente filiera.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari