cerca

Vino: 'Ciak Irpinia' in scena al Castello della Leonessa di Montemiletto

Napoli, 15 mag. (Labitalia) - I grandi vini della Campania in passerella a 'Ciak Irpinia, la vendemmia va in scena', la rassegna dedicata alla viticoltura irpina promossa e organizzata dal Consorzio di tutela dei vini d’Irpinia. L’appuntamento è per il 19 maggio, a Montemiletto, nella cornice del Castello della Leonessa. Stampa, produttori, tecnici ed esperti si ritroveranno con l’obiettivo di fornire una rappresentazione corale dello stato dell’arte dell’enologia irpina, una gemma territoriale riconosciuta a livello nazionale.

Riflettori puntati sulle produzioni più importanti ed esclusive: Fiano di Avellino Docg, Greco di Tufo Docg, Taurasi Docg e Irpinia Falanghina Doc. Quattro denominazioni storiche italiane i cui vini, a partire dalle 9,30, verranno esaminati alla cieca da una commissione di esperti. Il focus ha lo scopo di delineare i tratti distintivi delle annate attualmente rilasciabili sul mercato secondo i rispettivi disciplinari di produzione, e in particolare la 2017 per i bianchi e la 2014 per il nobile rosso irpino.

Al termine del blind tasting, alle 12,15, si aprirà una sessione di approfondimento che prevede la presentazione dei lavori della commissione tecnica territoriale presieduta dall'esperto Luigi Moio e composta da una rappresentanza di enologi operanti nel territorio irpino. L’analisi tecnica dell’andamento dell’annata agraria sarà il preludio a un momento di sintesi tra giornalisti, esperti, enologi e produttori, che ha lo scopo di giungere a una valutazione qualitativa delle vendemmie oggetto di degustazione. I dati verranno resi pubblici sul sito del Consorzio tutela vini d’Irpinia.

Dalle 13,15 alle 15,30 spazio al walkaround tasting. Accompagneranno i banchi di degustazione dei vini, curati direttamente dai produttori partecipanti, alcune postazioni dedicate al food, a cura dell’associazione Agrichef. Nel pomeriggio, a partire dalle 16 e fino alle 21, seguirà un walkaround tasting aperto a wine lovers e sommelier. Previste anche due visite guidate, alle 17,30 e alle 18,30, al Castello della Leonessa, con tour nelle sale.

'Ciak Irpinia', giunto alla seconda edizione, ha l’obiettivo di fare di anno in anno il punto della situazione della viticoltura irpina, attraverso la degustazione e l’approfondimento tecnico dei vini delle annate correnti. Un appuntamento molto atteso da produttori, esperti, sommelier e wine lovers, accomunati dalla passione per il brand ‘Irpinia’. L’Irpinia rappresenta la punta di diamante dell’enologia campana e non solo. Nel 2017 l’export di vini irpini ha sfiorato i 20 milioni di euro con un incremento di 5,7 milioni, pari a +40% rispetto al 2016. Cresce, in particolare, la presenza in Europa (+44%). Trend oltre il 40% anche in America, e in particolare negli Stati Uniti.

“'Ciak Irpinia' - precisa il presidente del Consorzio di tutela, Stefano Di Marzo - è un evento di promozione dei brand territoriali irpini organizzato dai produttori per i produttori. Nasce con l’obiettivo di promuovere le nostre denominazioni in chiave territoriale, non certo per stilare classifiche dei brand aziendali, ma per testimoniare l'unità del comparto: uno sforzo corale per la crescita della filiera vitivinicola”.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro

Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie
Isola dei Famosi hot, la Marcuzzi si lancia su De Martino e resta nuda
Raikkonen spezza una gamba al meccanico della Ferrari