cerca

il reality dei naufraghi

Isola dei Famosi, Barbato sclera contro Jonathan. E finisce in nomination con Terlizzi e la Cipriani

Eliminato Marco Ferri che rinuncia all'Isola che non c'è. In Honduras sbarca la sex bomb Valeria Marini

Isola dei Famosi, Barbato sclera contro Jonathan. E finisce in nomination Terlizzi e la Cipriani

La nona puntata dell’Isola dei Famosi vede l’arrivo in Honduras di Valeria Marini, subito peor della settimana. Eliminato al voto e poi ritirato Marco Ferri. In nomination ci sono Franco Terlizzi, Simone Barbato e Francesca Cipriani. Dopo la sfuriata della scorsa settimana, Alessia Marcuzzi non spende neppure una vocale per il “canna-gate”.

All’Isola dei Famosi niente scuse da parte di Alessia Marcuzzi a Eva Henger per la scenata di una settimana fa. Anzi, la conduttrice, fasciata di pelle e supportata dalla Gialappa’s Band, risponde con finta ironia a Striscia la Notizia: “Eh sì, ho sbroccato. Stasera ho bevuto tutto, vodka, Moscow Mule, vino e pure aranciata. State attenti…che se mi arrabbio”. Ride, fa roteare i capelli, la “butta in vacca” ma la credibilità che fu non torna indietro. Il “canna-gate” completamente cassato. Resta la figuraccia.

“Cocco-gate”
Il Lupin di Playa Dos, Marco Ferri, ha rubato un cocco: “E’ stato un gesto riprovevole e ho chiesto scusa però Bianca, che è l’assistente della capa maligna del gruppo, Alessia, me l’ha detto di fronte a tutti”, Jonathan è consapevole di essersi comportato male verso l’amico Marco e precisa: “Ho detto a Bianca di parlarne direttamente con lui e nei giorni precedenti ho provato ad avvisarlo che il gruppo gli stava un po’ addosso”, l’occhiuta e dentata Atzei fa la finta tonta per non pagar gabella: “Volevo chiarire con Marco ma non era giusto nei confronti del gruppo. Sono sbottata davanti a tutti per le accuse di egoismo che lui ha fatto nei confronti degli altri”. Brava però perché ha denunciato con i tempi giusti. La Mancini alza gli occhi al cielo con aria per nulla boriosa: “Non sono la capa maligna, Bianca si è sentita di dire la verità, è una questione di etica”. E sulle canne? Alessia Marcuzzi ha deciso di prendere il torno per le corna, di dimostrarsi autorevole e cazzuta e per dimostrarlo non c’è niente di meglio che il mistero del cocco marcio del “mariolo” Marco.  Così, insiste, dice la sua, interroga i naufraghi, fa il “ceviche” del “cocco-gate” nel tentativo di farsi perdonare il “canna-gate”. Ci si mette pure Daniele Bossari, poco caritatevole a comprendere un gesto meschino ma perdonabile: “E se non ti avessero beccato, te lo saresti mangiato da solo?”. L’unica che ha uno sprazzo di lucidità in questo teatro dell’assurdo è Mara Venier: “Mi viene da ridere, è mezz’ora che parliamo di un cocco! Non abbiamo mai parlato tanto così del canna-gate”. E il bravo regista Cenci istantaneamente inquadra Eva Henger, tagliata fuori da tutte le immagini fino a quel momento.  

“Pizza Marin…ata per Francesca Cipriani”
Dopo la prova ricompensa (a base di cocchi che farà dire alla Venier: “Stasera è il cocco-gate”), tutto ruota intorno all’ingresso di Valeria Marini che farà credere ai naufraghi di essere una nuova concorrente dell’Isola dei Famosi. Mara Venier ricorda che Alfonso Signorini ha dato ragione alla Cipriani sulla piazzata della Marini e aggiunge: “Non ne parleremo perché non è carino”, ma la Marcuzzi la smentisce: “Abbiamo un filmato per ripercorrere quello che è successo la scorsa puntata”, “Mah comincio a pensare che giri qualcosina”… Valeriona sprezzante del pericolo si butta senza salvagente, ma Bossari ci rincuora: “E’ una sua caratteristica quella di nuotare bene”. Ti prego Mediaset, dai un programma al buon Daniele che come opinionista non ne azzecca una (se non lo svegliasse Mara, passerebbe la serata a contare i grani della collana).

Alla vista della monumentale Valeria, la Cipriani strabuzza gli occhi con la pupilla che diventa una capocchia di spillo, elasticizza il sorriso e azzera la salivazione: “Sono perplessa, sono rimasta male come ho detto l’altra volta”, la pantera stellare la butta sul ridere:  “Ma daiii, basta guardiamo avanti” e quella: “Ahahhah guardiamo avanti” e la imita con una risata dove fa vedere non le tonsille ma la tiroide. Vera come il 30 febbraio. Gli altri naufraghi maledicono Magnolia, mentre Nino: “Ho la pelle d’oca”. Adesso su Playa Dos ci sono la giovane e la diversamente giovane pin-up. Chi la spunterà?

“Yes, I can”
La nona puntata dell’Isola dei Famosi segna una svolta nel comportamento dell’opinionista Mara Venier che i social vorrebbero conduttrice dell’Isola (visto che la Ventura ha altri progetti, nda). Dopo aver posto fine all’insipido e noioso “cocco-gate”, illumina lo studio come fosse l’occhio di Dio: “Ma possibile che quelli in Palapa non abbiano sentito il rumore dell’elicottero? Non si sono accorti di nulla? Secondo me, non la prenderanno bene, non saranno contenti di vedersi arrivare Valeria tutta fresca e riposata, ma quanto rimane?”, “Non si sa, adesso vediamo” risponde la Marcuzzi. Dipende dagli ascolti, of course. Di sicuro, ieri sera, le due viaggiavano su binari paralleli.

“Eliminazione e sorpresa (copiata a Barbarella da Cologno)”
In attesa di scoprire l’eliminato, Giucas Casella chiede di tornare in Honduras forte del certificato medico che ne decreta la guarigione: “Vedremo cosa decide la produzione, se c’è un modo ti rimando” promette “pinocchia” Marcuzzi. A ogni potenziale escluso spetta una sorpresa. Prima Marco Ferri: “Continuo a frignare, mi sento un deficiente”. Si aspetta l’applauso ma lo studio se ne frega. La mamma lo saluta dallo studio ma in Palapa c’è il padre (che si tocca quando sente: “Perché non c’è? Non sta bene?”). Marco domanda al celebre padre: “Sei venuto fin qua per me?” No, per Alessia Mancini. La sorpresa per Simone Barbato è un regalo riciclato: mamma e babbo che ballano come già fatto dalla D’Urso a Pomeriggio 5. Esce Marco con il 56% dei voti, Simone resta con il 36% e Jonathan con l’8%.

“La verità di Jonathan”
Jonathan era in nomination e aveva diritto alla sorpresa. Viene chiamato e rovescia i suoi sentimenti come un torrente schiaffeggia i sassi: “Non sono superiore a nessuno, solo che il mio cervello è concentrato su altre cose non sulle ciotole di riso. Oggi non mi interessa più lo spettacolo, le macchine costose, presentare Sanremo, ma vedere sempre il sorriso della mamma. Lascio volentieri questo mondo che è luccicante ma quando vedi da vicino è pieno di punti oscuri. Io non voglio pensare a schierarmi o ai gruppi. Sono venuto qui per vedere il quadro da lontano e rimetterlo a fuoco. Ho desiderio di paternità  ma voglio essere sincero: chi è in diritto di decidere chi può essere padre o madre? Io sono stato un errore, mia madre aveva la spirale e mi dice sempre sei l’errore più bello della mia vita. Non so se sono in diritto di portare avanti un sogno così importante. Non dormo la notte pensando a quanto sia grande la responsabilità. Molti mi dicono che i figli crescono con un unico ingrediente: amore però io ho molta paura, aiutatemi a capire”.

Un momento autentico in tanto falsume. Calca un po’ la mano quando dice: “Vi faccio una confessione: a 37 anni penso che nessuno mi abbia mai guardato negli occhi dicendomi ‘ti amo’, è brutto essere soli e non essere stati scelti. Ma non mi sento una persona incompleta, sono fortunato. A essere onesto non ho incrociato una persona che mi guardasse negli occhi e mi dicesse ‘ti aspetto’. Sono stanco, a 37 anni voglio arrivare al ristorante e trovare io, qualcuno che mi ha tenuto il posto. Affronto un discorso che mi preme: spero che questa chiacchiera non si traduca in mero vouyerismo dal buco della serratura, sapere se è uomo o donna il compagno che cerco. Nel 2018 non deve essere così importante. Se sarà un uomo o donna o un pezzo di lattuga o un cavallo, lo dirò”.

“Capitan Uncino e le veline”
Marco Ferri arriva sull’isola che non c’è con le due concorrenti semifantasma considerati i 3 minuti di trasmissione dedicata(facevano prima a non farla sta boiata) ed è subito gaffe: “Uh, ci sono le veline, la mora e la bionda”. Veramente hanno un nome: Rosa e Elena. Vabbe’, magari voleva essere carino e voleva sottolineare la loro bellezza, ma quando la Marcuzzi gli chiede se vuole rimanere, quello ripete: “No, io lascio qui le veline. Non sto più bene, lascio il posto alle veline. Sento di non aver dato il meglio di me stesso ma spero che il pubblico mi abbia capito. Non voglio allungare la minestra” e torna in Italia.

“Più Gialappa’s Band per tutti”
Gli interventi della Gialappa’s Band hanno il pregio di ridestare il pubblico tra un’ipocrita indagine e un teatrino scritto a tavolino. “Ti prego Alessia – attacca il trio – Basta con queste sorprese! Sono le cose più tristi degli ultimi 35 anni della televisione italiana, Non fatele mai più, mai più! Ci sono state due ore del Segreto interpretato da Jonathan… due maroni che non se ne poteva più, due maroni… e poi chi era quello con la giacca triste? Tal Daniele…”. Unica pecca: vanno a letto troppo presto.

Prova del mejor e del peor
Merita un commento a parte l’olio su tela in cui Stefano De Martino è inquadrato in mezzo a Valeria Marini e Francesca Cipriani: entrambe le bionde mettono in mostra il balcone “Saratoga”, si aggiustano i capelli sulla spalla sinistra, ridono e ammiccano sexy alla telecamera. Il mejor è Alessia Mancini che batte in agilità Amaurys. Porta su Isla Bonita, Francesca. Per mettere pepe, c’è anche la prova del peor tra la Marini e la Cipriani. Imbarazzante l’ultimo passaggio con la Marini, nota per non serbare rancore, che strappa il totem alla rivale: “Ahoo”. È sempre lei: la gieffina del colapasta alla Casalegno e del vaffa a Mariana Rodriguez. Ma la vittoria era irregolare e alla fine vince Francesca entusiasta di non essere la peor.

Nomination
Nino sceglie Francesca, Simone manda al voto Franco “scontroso e permalosetto ma anche simpatico”. Poi però il mimo rivela che, nella puntata precedente, gli ha fatto il gesto del cazzotto. Bianca sceglie Simone per “iniziare la scrematura”, Franco va su Francesca che ricambia perché “ultimamente è poco simpatico e ha scatti d’ira poco piacevoli”, Jonathan manda al voto Simone “per la nomination recitata preparata con cattiveria. Credevo fossi un folletto di campagna e sei più furbo e scaltro di una groupie di Manhattan”.

Scoppia il caos tra Barbato e Jonathan con il micro tenore che intima: “Ti sei aggiunto al coro contro di me. Non parlerei fossi in te. Sei maleducato. Vuole infangare la mia onestà intellettuale e non mi sta bene. Lui è un doppio, triplogiochista. Mi hai detto tra gli scogli ‘se dovessi nominarmi ci resterei male’”, “Mai detto! Siamo all’Isola dei Famosi, non siamo a Forum” replica Jonathan. Amaurys sceglie la Cipriani “perché sei una bella persona”. La mejor Alessia, leggera come uno zaino pieno di libri, lascia le nomination così come sono. Al televoto vanno Francesca, Franco e Simone (già sul volo di ritorno dopo la simpaticissima polemica con Jonathan). Quelle due poveracce di Elena e Rosa meriterebbe la vittoria solo perché stanno morendo di fame da sole su un isolotto con il solo conforto di un cellulare (secondo Striscia). E senza che la preparatissima Marcuzzi le degni di un ultimo saluto (ma si ricorda di salutare le mutande di paillettes di De Martino). Finisce con un balletto da sagra di paese. Adattissimo alle circostanze.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie