scontro-verità

Frasi anti-gay all'Isola dei Famosi, Alessia Marcuzzi fa a pezzi Craig Warwick

Giada Oricchio

Finisce in una bolla di sapone l’accusa di omofobia mossa da Craig Warwick a Franco Terlizzi, uno dei naufraghi dell’Isola dei Famosi. “Sei un bugiardo ti denuncio” ha detto il personal trainer al sensitivo che, alla fine, ha chiesto scusa: “Forse è stato un equivoco”.
 
Alessia Marcuzzi vuole far chiarezza ma parte male: “Non c’erano le telecamere, stavano riprendendo un’altra cosa. Sembra una barzelletta ma è così”. Craig è sorpreso: “C’erano”. Franco è in collegamento dalla Palapa, mentre Craig è seduto sul divano di casa e si tiene la mano sulle due costole rotte per fugare qualsiasi sospetto. All’accusa, Franco scatta: “Ho tanti amici gay, giuro sui miei figli che non è vero e quando torno in Italia lo denuncio”. Craig ribadisce la sua versione e l’isolano: “Ma me lo dovevi dire tu che eri gay? Si vede benissimo. Sei un bugiardo, bugiardo, quando vengo in Italia ti denuncio, ma se mi chiedi scusa ti abbraccio. Non sono come mi descrivi. Non mi sono mai permesso di dire una cosa del genere”. Il sensitivo inglese: “Io so chi sei tu ma non ho paura di te. Ti denuncio anche io. L’hai detto”.

La Marcuzzi coinvolge i naufraghi noti per essere di una schiettezza e di una sincerità spiazzante. Per Amaurys non è vero, per Nino è un equivoco nato dal fatto che faceva freddo e dormivano tutti vicino. Per Rosa, Marco e Elena ha parlato di atteggiamento omofobo però a loro non ha mai riferito la frase “sei gay, schifo”. Stranamente, Alessia, in assenza di RVM, si avvale della testimonianza dei naufraghi (nel “canna-gate” invece voleva lo scontrino comprovante l’acquisto della marijuana da parte di Francesco Monte e gli audio di Henger, Rinaldi e Nasti non avevano valore ndr) e chiede ad Amaurys ed Elena: “C’erano le telecamere secondo voi? Perché tutto quello che c’era lo abbiamo fatto vedere e la parola schifo non l’hai mai detta sull’isola”.

Subentra Mara Venier: “Perché Craig lo dici solo ora e non anche sull’isola?” Aridagli! Poi la pietra tombale di Eva Henger: “Franco l’ha sempre saputo che era omosessuale, non è vero niente”. Warwick sa che la Henger non è tipo che mente (ora lo sanno pure le tribù della Foresta pluviale) e che potrebbe trovarsi da Barbara D’Urso a fare una doppia macchina della verità così decide di scrivere la parola fine sulla questione: “Se è stato un equivoco, allora mi scuso”. “Sì è stato un fraintendimento” gongola Alessia Marcuzzi. 

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.