cerca

litigi da naufraughi

Fuoco e fiamme sull'Isola dei Famosi, Rosa Perrotta esplode contro Alessia Mancini

L'ex tronista non sopporta l'ex velina

Fuoco e fiamme sull'Isola dei Famosi, Rosa Perrotta esplode contro Alessia Mancini

Alessia Mancini e Rosa Perrotta

Sull’Isola dei Famosi è lite continua tra Rosa Perrotta e Alessia Mancini. Non si amano, non si apprezzano, non si sopportano. Finite sulla stessa Isola, quella del Peor, non hanno messo da parte i rispettivi rancori e le prime impressioni. L’ex tronista attacca: “Mi levi l’aria, non sono un tuo soldatino”. E l’ex velina: “Sei permalosa, io non voglio avere a che fare con te”. Giucas Casella assiste impassibile al litigio, mentre Nino Formicola e Jontahan provano (invano) a far da pacieri. Francesca Cipriani dà ragione alla Mancini.

La scintilla è stata l’incapacità di Rosa Perrotta di gestire il fuoco: ha fatto bruciare la capanna che lo ricopriva e si è detta dispiaciuta salvo aggiungere: “Va be’, Alessia non ti arrabbiare, è capitato anche al vecchio gruppo, la scorsa settimana”. La perfettina Alessia Mancini ha sottolineato: “Se una cosa non si sa fare, è meglio non farla”. La “distratta” Rosa ha ricominciato a costruire la protezione ma secondo l’ex velina era il modo sbagliato, così la napoletana si è allontanata e si è confidata con Giucas: “Non è possibile lavorare così, se c’è solo la critica con ‘devi, devi’ allora non sono utile e mi faccio fuori. Con me non è il modo giusto, forse lei è abituata così ma con me non lo fa!”, la Mancini arriva come una furia: “Se hai qualcosa da dirmi io sono qua” e quella non si fa pregare due volte: “Alessia, quello che fai tu è sempre meglio degli altri, vuoi imporre la tua superiorità”, “Fai così anche te”, “No, io non vengo da te e faccio le cose al posto tuo. Stai sempre dietro, fai la prima della classe, mi levi l’aria! Mi levi l’aria”, “Sai dire solo che sono la prima della classe, che mi voglio imporre e che vi sto con il fiato sul collo”.

La Perrotta non indietreggia: “E’ la verità!! Sei abituata ad avere il tuo alveare, ad avere i tuoi sudditi che ti fanno sentire superiore agli altri, io non faccio parte della tua comfort zone. Ti senti in grado di poter dire a tutti se una cosa è fatta bene, cosa devono fare, se va fatta meglio, con me non lo fai! Io non sono il tuo soldatino. Tutti sappiamo che sei così, Cecilia lo ha detto a me personalmente, avete litigato 2 giorni su 3. Non ti devi intromettere nelle mie cose”, di rimando la Mancini, molto infastidita da quel “tutti”: “Io sono me stessa sempre, evitami. Non è vero che lo sanno tutti. Con Cecilia ho anche chiarito. Tu non capisci che non sono le tue cose, sono le cose di tutti”. La Mancini affonda: “Mi dispiace che sei rimasta sola questa settimana, mi dispiace, però stai serena, sei sempre sulla difensiva, ha paura che tutti ti dicano qualcosa”, “Io sono rimasta sola?! Tutti chiii? Non è vero, io ho problemi solo con te perché mi dai fastidio. Ti intrometti sempre con un atteggiamento superiore, se avessi altri modi, più gentili…”, “Beh, nessuno è infastidito tranne a te, gli altri mi tollerano con il sorriso. Io cerco di evitarti il più possibile”, “Io non sono il tuo soldatino, sei di una competizione esagerata. A me del palo storto, delle scarpe a giro non interessa niente. Io vivo e lascio vivere”.

Controreplica a favore di telecamera: “Io sono il primo soldatino, io sono l’ape operaia non l’ape regina, parli di te stessa, la competizione fa parte della tua storia. Non dirigo. Solo in puntata sei capace di dire le cose, mai in faccia. Hai detto la frase sulle madri che lasciano i figli a casa e quello è stato il top”, Rosa capisce subito il colpo assestato dalla Mancini: “Stai decontestualizzando la frase, mi hai pure detto che mi riferivo a Cecilia che si lamentava sempre e ora la ritiri fuori. E daiii… vai proprio sul banale, vuoi fare la strappapplausi, li hai già avuti in studio”, “Grazie a te! Tesoro mio”.

Nino Formicola prova a consolare Rosa visibilmente dispiaciuta di aver perso il confronto a telecamere accese: “E’ inutile prendersela per il carattere altrui, siete in due fasi della carriera diverse, lascia perdere”. Alessia Mancini evidenzia le pecche della Perrotta prima in confessionale: “Non è una gara tra me e lei, non le piace essere comandata ed è pure permalosa, lei ce l’ha con me dal primo giorno. Non c’è stato nessun evento scatenante che possa aver maturato in Rosa quest’avversione nei miei confronti” e poi con Francesca Cipriani: “Ho apprezzato quando ha detto ‘mi dispiace per la capanna’ ma non mi è piaciuto che abbia detto ‘è capitato anche a loro, non te la devi prendere’. Non puoi dirlo, è come se non avessi chiesto scusa. Può capitare, è un errore umano, sbagliano anche i medici” e la Cipriani: “Anche io ci sono rimasta male per quella frase”.

Tocca a Jonathan dire la sua: “Alessia, non vi dovete piacere per forza, non dovete essere amiche, dovete convivere in maniera intelligente ed educata”, ma la Mancini insiste sul fatto che Rosa non è sincera, circostanza negata dalla Perrotta: “Non è vero che non le ho detto le cose in faccia. Più di così! Gli amici ce li scegliamo fuori, ci si tollera con educazione e intelligenza”. Smorfia conclusiva della Mancini che sa perfettamente l’origine dell’antipatia: i confessionali mostrati in puntata in cui sia Rosa, sia Paola le dicevano che era una piccola dittatrice.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Gracia De Torres e Daniele Sandri: il nostro matrimonio gipsy bohemian [VIDEO]

Il Tricolore atterra sui Fori Imperiali: ecco il lancio mozzafiato del paracadutista della Folgore
Sul palco in bermuda, il balletto di Maradona per Maduro
Choc a Roma: si lancia dal tetto, i poliziotti lo afferrano per le caviglie