cerca

LA STORIA INFINITA

Lo stadio della Roma rischia un altro no

Manca l’ok in Regione. Ex Provincia, IX Municipio e Sovrintendenza alzano le barricate

Lo stadio della Roma rischia un altro no: manca l’ok in Regione. Ex Provincia, IX Municipio e Sovrintendenza alzano le barricate

Ufficialmente il parere del Campidoglio sul nuovo progetto dello Stadio della Roma di Tor di Valle è stato consegnato in Regione soltanto il 4 agosto. Sono tre pagine, a firma dell’ingegner Fabio Pacciani, nella sua qualità di rappresentante unico di Roma Capitale in Conferenza di Servizi e da lui stesso controfirmate al posto del direttore del Dipartimento, Anna Maria Graziano, in ferie. In queste tre pagine, il Campidoglio scrive che la nuova documentazione progettuale, nelle parti non modificate rispetto al progetto dell’ex sindaco Ignazio Marino, «recepisce sostanzialmente» le richieste del Comune per superare il no espresso mentre le «innovazioni introdotte dalla Delibera» Raggi sono «anch’esse sostanzialmente recepite». In sostanza, quindi, il parere del Comune, che sul vecchio progetto targato Marino era negativo, diventa positivo, anche se con una serie infinita di prescrizioni che rendono, a questo punto, obbligatoria la convocazione di una nuova Conferenza di Servizi decisoria: insieme al Comune, infatti, anche la Città Metropolitana ha formulato un gran numero di prescrizioni che dovranno essere approfondite.

SE VUOI CONTINUARE A LEGGERE CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Fra cascate e rocce lo spettacolo mai visto dei tuffi no-limits

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste
La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi

Opinioni