cerca

CAPITALE ASSEDIATA

Trattati Roma, controlli a tappeto: sequestrate mazze, spranghe e fumogeni

Trattati Roma, controlli a tappeto: sequestrate mazze, spranghe e fumogeni

Duemila persone controllate, 122 portate negli uffici di polizia per ulteriori accertamenti; foglio di via per 30 manifestanti. Sono i numeri della lunga giornata ormai al termine, che ha visto sfilare cortei di opposti schieramenti lungo le vie del centro storico e non solo. Chiaro il progetto di devastazione della città, come confermano anche dalla Questura di Roma, che ha motivato l’azione di contenimento dello spezzone staccatosi all’interno del corteo "Eurostop", con la necessità di tutelare il blocco principale della manifestazione, visti i momenti di tensione.

Dopo i sette giovani appartenenti ai centri sociali del Nord Est fermati ieri dai carabinieri e sottoposti a foglio di via obbligatorio, altri due provenienti da Alessandria sono stati sorpresi in piazzale Ostiense in possesso di due candele e guanti antifortunistici, mentre cinque, arrivati alcuni da Venezia e altri da Bologna, sono stati fermati in via Conte Verde con due fumogeni, giubbini e scaldacollo per non farsi riconoscere. In trattazione poi tredici proposte per l’applicazione del foglio di via obbligatorio, mentre tutto il resto dei manifestanti portato nell’ufficio di polizia di via Patini per l’identificazione ha preferito restare fino alla fine delle operazioni. Controlli accurati nella zona di Garbatella, dove alcuni testimoni hanno riferito della presenza di una trentina di persone con volti celati da passamontagna, che si sono dati alla fuga alla vista delle pattuglie. Gli agenti della Polizia Locale questa mattina hanno trovato in via dell'Amba Aradam, nascosti tra i marciapiedi, diciassette pezzi di ghisa che avrebbero potuto essere utilizzati in caso di scontri, oltre a un borsone contenente tondini in ferro appuntiti.
E poi ancora bastoni, maschere antigas e tondini in ferro sequestrati nel corso dei controlli disposti con l’ordinanza di sicurezza del Questore Marino.

Sulla via Prenestina sono state invece sequestrate due sagome raffiguranti poliziotti accanto al manto stradale sul quale era stato posizionato del filo spinato. Nel casello autostradale di Roma Nord sono stati fermati due furgoni. A bordo di uno, guidato da un uomo di Lecce, noto alle forze dell’ordine per reati contro l’ordine pubblico, droga, coltelli e maschere antigas. Su un altro, invece, un italiano e una donna straniera trasportavano numerosi sacchi pieni di pigne di cui non hanno saputo giustificare il motivo. Quattro ragazzi arrivati Padova sono stati fermati poco più tardi: in auto avevano fumogeni, passamontagna e giacche con i cappucci. Anche loro hanno precedenti per turbative dell’ordine pubblico. Sempre alle 8,30 di questa mattina, alcune autoradio impegnate su questi controlli si sono imbattute in un blocco stradale posizionato sulle carreggiate del ponte Settimia Spizzichino, alla Garbatella: diversi rotoli di filo spinato, sagome raffiguranti agenti di polizia, finti cartelli stradali, nonché volantini e manifesti di protesta.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Il tavolo per rilanciare Roma inizia tra le proteste

La straordinaria danza dei delfini al largo di Capri
Incendi, morte e paura: la California devastata dai roghi
Playboy, ecco la villa delle feste di Hefner con le conigliette

Opinioni