cerca

YES WE TRUMP

Trump presidente, cantanti e attori in lacrime

Trump presidente, cantanti e attori in lacrime

«Questa è una notte imbarazzante per l'America. Abbiamo permesso a un fomentatore d'odio di guidare la nostra grande nazione. Abbiamo permesso a un bullo di indicarci la strada. Sono sconvolto». Così Chris Evans, protagonista di Captain America, saluta su twitter la vittoria di Donald Trump alle presidenziali Usa. Michael Moore commenta con una frase di Bertram Gross da «Il fascismo amichevole»: «La prossima ondata di fascismo non arriverà con carri bestiame e campi di concentramento. Arriverà con un volto amichevole». Il regista, nel luglio scorso, aveva previsto la vittoria di Trump: «Questo miserabile ignorante, pericoloso pagliaccio part-time, e sociopatico a tempo pieno, sarà il nostro prossimo presidente».

Sotto shock anche le star della musica internazionale. Occhiali scuri e vestiti neri per Madonna che aveva promesso sesso orale a chi votava Clinton e che affida ai social il suo messaggio: «Un nuovo incendio si è acceso. Non ci arrenderemo mai. Non ci piegheremo mai», mentre Katy Perry scrive su twitter: «Spazzerò via con le lacrime le mie ciglia finte questa notte. Non verremo mai messi a tacere» e «la rivoluzione sta arrivando». Miley Cyrus, invece,  a poche ore dalla vittoria di Donald Trump ha pubblicato un video che testimonia il suo stato d'animo per la sconfitta di Hillary Clinton, che ha sempre sostenuto durante la campagna elettorale. Miley, con la voce rotta dalla commozione e senza trucco, dice: «Visto il risultato, forse sono io che sono davvero diversa. Ma forse ci sono un sacco di persone che come me hanno le braccia e la mente aperte. Sono stata molto aperta nel supportare Bernie, nel sostenere Hillary, e continuo a pensare che lei meritasse di essere il primo presidente donna della storia. Che questo non si sia verificato mi rende davvero molto triste. Vorrei che avesse avuto l'opportunità di diventarlo, perché ha combattuto per tanto tempo per raggiungere il suo obiettivo e perché credo che quando lei dice di amare questo Paese lo dice sul serio. Questo è ciò che ha sempre fatto: ha dato la sua vita per rendere migliore questo Paese». Lacrime anche per Lady Gaga che ha invitato i suoi follower a pregare per l'America e poi ha aggiunto: «In una stanza piena di speranze, saremo ascoltati. Niente può fermarci. Schieriamoci per la gentilezza, l'uguaglianza e l'amore». Poi, una foto, in cui Lady Gaga tiene in mano il cartello "Love trumps hate": un gioco di parole che letteralmente vuol dire "l'amore batte l'odio".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Opinioni