cerca

EMERGENZA IMMIGRAZIONE

I migranti del centro Baobab si accampano alla stazione Tiburtina

Roma I migranti del centro Baobab si accampano alla stazione Tiburtina

Un atto di "consapevole disobbedienza civile". È quello messo in atto dall'ex centro Baobab che ha deciso di allestire una tendopoli davanti all'ingresso del parcheggio sotterraneo in Piazzale Spadolini, lato est della stazione Tiburtina a Roma, per ospitare i circa 190 migranti in attesa del completamento delle procedure di asilo o di ricollocazione.

La tendopoli è una risposta alla decisione dell'amministrazione che ha sigillato l'ingresso del parcheggio per impedire ai migranti di utilizzarlo come rifugio temporaneo. "Le istituzioni competenti sono incapaci di offrire soluzioni di lungo periodo - denunciano gli organizzatori -. Certo, non è accoglienza degna trovare come unico riparo dalle intemperie un parcheggio mai aperto al lato di una stazione. Ma ancor meno degno è apporre i sigilli a quest'unico riparo, come invece è accaduto". Tra i 190 i migranti ospitati dal "campo" organizzato dall'ex Centro Baobab, la maggior parte sono cittadini di origine africana provenienti dal Sudan, dal Gambia, dalla Libia e, soprattutto, eritrei.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • mario

    rossi

    10:10, 06 Novembre 2016

    Domanda alle istituzioni (latitanti per interesse).

    Ma in Italia chi comanda? E a Roma, a parte Grillo, chi comanda? E` mai possibile che ci dobbiamo inchinare alle richieste di chi manteniamo, e non sbattere in galera come sobillatori, quelli del Baobab (che fanno naturalmente parte delle coop che ci pappano sopra)? Questa e` la giustizia dei sinistrati.

    Rispondi

    Report

Opinioni