cerca

IL TERRORE TRA NOI

Italiani rapiti e uccisi in Libia Manager della Bonatti indagato per omicidio colposo

Italiani rapiti e uccisi in Libia Manager della Bonatti indagato per omicidio colposo

Da sinistra Salvatore Failla e Fausto Piano

È un'accusa pesante quella rivolta a Dennis Morson, responsabile della logistica in Libia per conto della società Bonatti. Un'accusa che getta un'ombra sulla morte di Salvatore Failla e Fausto Piano, i due tecnici dell'azienda sequestrati insieme con Filippo Calcagno e Gino Pollicardo nel luglio 2015 e uccisi  3 marzo scorso durante una sparatoria tra i rapitori e le forze di polizia libiche. 

Secondo la procura di Roma, che lo ha iscritto nel registro degli indagati, Morson è accusato di omicidio colposo e violazione della norma che tutela le condizioni di lavoro.  

Secondo i magistrati il manager avrebbe omesso di adottare le misure necessarie per tutelare l'incolumità fisica dei due tecnici (e dei loro colleghi sopravvissuti) durante il trasferimento in Libia. Stamattina i carabinieri dei Ros hanno perquisito gli uffici della Bonatti a Parma per acquisire documentazione utili all'inchiesta. 

 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

.tv

Jennifer Lopez bella e sensuale ai Billboard Latin Music Awards

Incidente in fabbrica, migliaia di litri di succo di frutta nelle strade
Agguato nella bisca del domino, lo colpiscono con un'ascia ma rimane illeso. Poi la rissa
Belen, show nuda nella vasca. E il web impazzisce