cerca

NEL TORINESE

Crolla soffitto di una scuola, ferita una bambina

Crolla soffitto di una scuola, ferita una bambina

Momenti di paura nel Torinese per il crollo di un controsoffitto nell'aula di una scuola a Nichelino. Una bambina, è stata investita dai calcinacci e ha riportato un piccolo taglio alla testa. La piccola è stata trasportata in ospedale a Moncalieri e, secondo le prime informazioni, non sarebbe grave. Sul posto oltre ai sanitari del 118 anche i carabinieri per ricostruire la dinamica dell'accaduto. "Arrabbiato e amareggiato - si è detto il sindaco di Nichelino, Giampiero Tolardo - sono cose che non dovrebbero mai succedere». Il primo cittadino, che si è subito recato al pronto soccorso per informarsi sulle condizioni della bimba rimasta ferita da alcuni calcinacci, ha aggiunto: « Nichelino ha investito e sta investendo molto sulla sicurezza delle scuole. Quella interessata era stata oggetto di verifiche durante la chiusura per la pausa estiva pertanto come amministrazione valuteremo eventuali responsabilità». Quanto alla piccola ferita, il primo cittadino ha riferito di aver parlato con i familiari della bimba che gli hanno confermato la ferita alla testa, precisando che la bambina è cosciente anche se molto spaventata per l'accaduto e che per il momento resta in osservazione in ospedale avendo subito un trauma al cranio. Che le scuole cadono a pezzi si sa da tempo. Emblema della situazione disastrosa la scuola Romolo Capranica di Amatrice, ristrutturata da poco e distrutta dal terremoto. E solo 24 ore prima del crollo di Nichelino un fatto analogo è accaduto a Padova, dove solo per miracolo nessun bambino è rimasto ferito. A cedere è stato il cartongesso utilizzato per la controsoffittatura di un'aula della scuola primaria statale Edmondo De Amicis di via Citolo da Perugia. Non ci sono stati feriti, né persone interessate in alcun modo da danni anche per la prontezza delle maestre che, avvertito uno scricchiolio, hanno fatto sgomberare l'aula. L'assessore all'edilizia pubblica del Comune di Padova ha emesso un'ordinanza di inagibilità sull'aula e sull'edificio. E il sindaco Massimo Bitonci ha annunciato: "I lavori di manutenzione nella scuola De Amicis erano stati realizzati nel 2001-2002. Ci riserviamo quindi di valutare azioni legali contro la ditta che ha li svolti e contro chi, in quegli anni, ha certificato la riuscita dell'opera. La altre due aule in cui è stato compiuto il medesimo intervento sono, in queste ore, sottoposte a verifica statica. Per ragioni di sicurezza provvederemo comunque a rimuovere il controsoffitto realizzato a suo tempo".

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500