cerca

TECNOLOGIA E POLEMICHE

Galaxy Note 7, Samsung interrompe la produzione

Galaxy Note 7, Samsung interrompe la produzione

L'ultimo episodio solo qualche giorno fa quando un aereo era stato fatto evacuare a causa del fumo che usciva dalla batteria di un Samsung Galaxy 7*. Poi, almeno altri 3 casi di telefonini esplosi all'improvviso e la decisione inevitabile: Samsung Electronics ha sospeso la produzione del Galaxy Note 7. 

A darne notizia l'agenzia sudcoreana Yonhap secondo cui, dopo il disastroso lancio del nuovo "phablet" (metà smartphone e metà tablet), l'azienda ha deciso di provare ad arginare il problema. La società, in realtà, non conferma la notizia ma Yonhap cita un anonimo responsabile del reparto produzione che spiega come la decisione di una sospensione temporanea è stata presa in accordo con le autorità sudcoreane, americane e cinese per la protezione dei consumatori.

Già poche settimane dopo il lancio del Galaxy Note 7, ad inizio settembre, Samsung era stata costretta a richiamare 2,5 milioni apparecchi nel mondo per il rischio di esplosione della batteria. Ma anche alcuni apparecchi con le batterie sostitutive avrebbero avuto gli stessi problemi.

*Diritto di rettifica

La società precisa che l'unico modello smartphone Samsung relativamente al quale sono stati riscontrati problemi e già oggetto di ritiro dal mercato mondiale è il Galaxy Note 7. Lo smartphone è stato distribuito in Italia in sole 1950 unità che entro la fine di questa settimana saranno tutte ritirate dal mercato.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500