cerca

VERGOGNA ALL'ITALIANA

Bambini costretti a dormire dei commissariati Emergenza anche in «casa» dei vigili

Bambini costretti a dormire dei commissariati Emergenza anche in «casa» dei vigili

1401N_A_WEB

Accucciati in un angolo con un braccio a reggere la testa stanca. Distesi, tra il viavai di poliziotti e gente comune, a recuperare ore di sonno perse in strada a mendicare o in chissà quale anfratto della città. Hanno 12, 14 anni al massimo, i vestiti troppo stretti o troppo larghi, scarpe sporche con suole stufe di camminare e sorrisi sbiaditi. Sono i ragazzini sen- za un tetto e nessuno che li aspetti. Rifiutati pure dai centri per minori, ormai al collasso, e ospitati tra mille difficoltà in più commissariati di polizia di Roma. È il caos. «Da qualche giorno, per le carenze organizzative del sistema accoglienza - spiega Domenico Pianese, segretario generale aggiunto del Coisp - decine di ragazzini per lo più egiziani, senegalesi e albanesi, stazionano nei principali commissariati in attesa che i servizi sociali individuino case famiglia o strutture in grado di ospitarli. Solo al commissariato Viminale ci sono 14 ragazzini che i poliziotti accolgono come possono. La maggior parte delle volte si presentano spontaneamente. Abbiamo provato a indagare su chi e come li porti negli uffici di via Farini, ma niente. Quando arrivano, come prima cosa, vengono attivate tutte le strutture dovute: case famiglia, servizi sociali, tribunale dei minori. Poi, avendo da questi ormai sempre una risposta negativa, alla polizia non resta che farsi carico di minorenni che non possono essere rimessi in strada».

 

 

VUOI CONTINUARE A LEGGERE? CLICCA QUI

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500

Commenti

  • Filippo

    Lattanzi

    13:01, 05 Ottobre 2016

    A quante centinaia di migliaia di immigrati dovremo arrivare per far dire basta anche a Renzi?

    A proposito di padri costituenti e di quelli della Nazione italiana oggi più che mai mi viene voglia di ricordare le parole di Massimo d'Azeglio la cui famosa celebre frase ancora oggi mi ritorna come un eco lontano: ""In ogni genere ed in ogni caso il governo debole è il peggiore di tutti"" Purtroppo mi duole constatare che dopo 20 anni di berlusconismo che ci ha portato allo sfascio: sia in termini economici che in quelli di valori, anche Renzi (che tra l'altro durerà molto, ma molto meno) si sta rivelando sempre più una delusione, con l'aggravante di far infuriare la gente per quella spocchia ed arroganza che non hanno più nessuna base di appoggio anzi... ci si accorge agni giorno di più che spocchia e arroganza si reggono solo su menzogne (quelle sul jobs act che ha solo allargato il buco INPS, quelle sulla inesistente ripresa economica, quelle sulla moralizzazione del Paese, quelle sulla lotta alla corruzione e alla disoccupazione, quelle sulla maggior giustizia sociale, quelle sulla trasparenza di: pubblica amministrazione, concorsi pubblici, spesa pubblica). Renzi è debole e insulso sull'immigrazione perché ci sta indebitando a causa delle ormai migliaia (non più centinaia) di profughi che arrivano OGNI GIORNO e che, VENGONO SPESATI CON I NOSTRI SOLDI E, NON COME DICEVA, CON QUELLI DELL'EUROPA. BASTA con la favola che l'Italia ha meno immigrati di tutti perché: primo NON E' VERO e secondo non abbiamo avuto e sfruttato le colonie in Africa come i nostri amici europei

    Rispondi

    Report