cerca

IL RETROSCENA

Mattarella contro Renzi, guerra aperta: bloccata la nomina di Carrai alla cybersicurezza

Mattarella contro Renzi, guerra aperta: bloccata la nomina di Carrai alla cybersicurezza

Renzi accelera, Mattarella frena. E a schiantarsi, per il momento, è soprattutto Marco Carrai. Lunedì il premier e il presidente della Repubblica si sono incontrati per parlare delle nomine ai vertici delle Forze Armate. Nel pacchetto di nomi presentati da Matteo Renzi al Capo dello Stato c'è anche quello del responsabile del nuovo dipartimento di cybersicurezza, che sarebbe affidato appunto a Carrai, imprenditore fiorentino storicamente vicino al premier e alle sue fondazioni. Una scelta che ha fatto molto discutere e che, evidentemente, non piace nemmeno al Colle. Secondo il retroscena del Corriere della Sera, infatti, è arrivato il via libera a Enzo Vecciarelli come Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica e ad Antonio Ricciardi come vicecomandante dei Carabinieri. Brusco stop in vece per Carrai, perché Mattarella non avrebbe gradito l'essere stato poco interpellato al riguardo. Per questo la nomina alla cybersicurezza, così come quelle a Polizia e Marina militare, arriveranno nei prossimi mesi, a scadenza naturale.

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500