cerca

MOBILITA'

A Roma il traffico è congestionato come a Londra

A Roma il traffico è congestionato come a Londra

Non migliora, ma non peggiora. Il traffico a Roma nel 2015 si conferma sui livelli del 2014. A dirlo due indici di misurazione tra i più attendibili ed utilizzati dagli analisti di tutto il mondo. Parliamo del TomTom Traffic Index e del rapporto INRIX traffic resi noti nella giornata di oggi. La Capitale non puo' certo sorridere. Tra le città con più di 800.000 abitanti è quella in Italia messa peggio, la quindicesima nel mondo. Tra tutte le città del Belpaese solo Palermo fa peggio di Roma. 

Leggermente meglio invece va per il tempo perso in coda, misurato da Inrix. Rispetto ai tempi di percorrenza canonici i romani perdono 24 ore di tempo l'anno nel traffico. Ovviamente in auto e tra le strade dell'Urbe il tempo trascorso è molto molto di più, ma quest'indice misura solo la congestione, quando si è completamente bloccati nel traffico. 

TOM TOM INDEX - Il Tom Tom index misura l'indice di congestionamento. Si tratta  del confronto tra i tempi di percorrenza dei tragitti nei momenti privi di traffico (ad esempio, durante la notte) e i tempi di percorrenza nelle ore di punta. La differenza è espressa come incremento percentuale in termini di durata del viaggio. Esempio: se di notte da San Giovanni a piazza Sempione occorrono 20 minuti e alle 8 di mattina invece ne occorrono 35, l'indice di congestionamento sarà del 75%.

A Roma, secondo lo studio Tom Tom, l’indice di congestionamento è invariato rispetto al 2014 ed è pari al 38% (26% per i tratti autostradali mentre sulle strade urbane raggiunge il 41%). I giorni peggiori per gli automobilisti durante la settimana sono il mercoledì mattina e il giovedì sera, mentre i migliori sono il venerdì mattina e il lunedì sera. In assoluto il giorno più trafficato dell’anno nel corso del 2015 è stato il 1 ottobre. 

Commenti

Condividi le tue opinioni su Il Tempo

Caratteri rimanenti: 1500